Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 ottobre 2016

Montella: "E' solo un incidente di percorso"

print-icon
vin

Serata amara per Montella a Marassi (Getty)

L’allenatore del Milan dopo il ko con il Genoa resta comunque ottimista: "Talvolta si cresce di più con le sconfitte. Continua il processo di crescita. Ovviamente si può fare di più. Ma siamo contenti di come sta andando il campionato"

Dopo il successo con la Juventus il Milan si ferma a Genova. Il 3-0 di Marassi non scoraggia però Vincenzo Montella, che ha commentato così la gara ai microfoni di Sky Sport: "Il Genoa ci ha portato a giocare sull'agonismo, non eravamo probabilmente pronti a livello nervoso dopo un weekend difficile come quello contro la Juve. Sono comunque felice della squadra, di come ha giocato in dieci uomini. Non abbiamo creato tantissimo ma abbiamo tenuto in mano il pallino del gioco. Non è un discorso di età della squadra: dà fastidio perdere quando fai una buona partita come stasera, forse meglio di tante altre nella valutazione generale. Ci siamo sforzati di arrivare al pareggio, ma poi abbiamo pagato. Honda? Abbiamo sempre fatto i complimenti ai giocatori che giocano meno, stasera manteniamo la stessa linea. Gli errori individuali ci stanno, l'interpretazione della gara di Keisuke e Poli è stata buona. In undici non c'è stata quella ferocia che si è vista in dieci, possiamo migliorare solo se diamo tutti qualcosa in più".

Montella è pure tornato sull'espulsione di Paletta: "Dal campo sembrava espulsione netta, fortunatamente non l'ha preso in pieno. È comunque un intervento brutto da vedere, forse meno cattivo di quello che sembra da alcune immagini. Bacca? Ha sempre giocato, deve fare gol e dobbiamo metterlo in condizione di segnare. Non è un centravanti di manovra, lo sappiamo: la partita di oggi non era propriamente adatta alle sue caratteristiche".

Montella resta comunque ottimista: "Le aspettative le avete create voi. Noi siamo sereni, è solo un incidente di percorso che ci può stare. Talvolta si cresce di più con le sconfitte. Continua il processo di crescita, i giocatori devono essere fieri di quello che hanno fatto. Ovviamente si può fare di più. Il vero Milan è quello visto in queste prime dieci partite. Siamo contenti di come sta andando il campionato".