Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
29 ottobre 2016

Allegri: "Vittoria importante, non decisiva"

print-icon

Così l'allenatore della Juventus dopo il successo per 2-1 contro il Napoli: "Partita equilibrata e di grande intensità". Su Higuain: "Non deve sentirsi un traditore"

"In caso di pareggio cambiava poco e niente, come in caso di sconfitta. La vittoria invece ci manda a 7 punti dal Napoli. Il campionato è lungo, ma il risultato è imporante. Comuqnue uno scontro non decisivo. E' stata una partita di grande intensità fisica e anche equilibrata. Nel secondo tempo, invecem abbiamo preso un po' di rischio ma c'è stato un buono sviluppo di gioco in avanti. Il gol è arrivato dopo l'errore di Ghoulam, ma il rtimo e la circolazione di palla erano buone in quel momento". Così Massimiliano Allegri ha commentato il successo della sua Juventus contro il Napoli.

Su Pjanic - "Ha corso tanto, poi era un po' a corto di benzina. Viene da molte partite giocate dall'inizio, nazionale compresa, e stasera ha avuto anche una buona palla. Ha caratteristiche diverse dalla mazzala classica, ma è un giocatore importante e che può crescere".

Su Higuain - "E' bravo a venir fuori e a cercare la profondità. Ha caratteristiche e qualità straordinarie. Si sacrifica molto e lavora molto per la squadra. Era molto contento per il gol, prima della partita l'ho visto sereno. A Napoli ha giocato tanto e segnato tanto. Non si deve sentire un traditore".

La partita di Bonucci - "Questi 3 punti contano tantissimo perché mandiamo il Napoli a meno 7 e teniamo le distanza dalla Roma. Non abbiamo fatto una grande partita, complimenti al Napoli ma quello che contava era ritrovare quella cattiveria nei match importanti e stasera l'abbiamo fatto, abbiamo lottato e rincorso. Ci prendiamo la vittoria e l'atteggiamento. Il gol è una dedica per i miei due figli, Matteo e Lorenzo. Ringrazio anche i tifosi, li ringrazio per la spinta che mi hanno dato: li voglio sempre cosi' carich", è invece il commento di Leonardo Bonucci.