Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 ottobre 2016

L'Inter cade ancora, Quagliarella inguaia De Boer

print-icon
sam

Lo sconforto dei giocatori nerazzurri dopo il gol di Quagliarella (Getty)

A Marassi i nerazzurri incassano la quinta sconfitta stagionale in campionato. Il posticipo domenicale dell'11esima giornata di Serie A lo decide un gol dell'ex Juve al 44'. Si complica la posizione dell'allenatore olandese

SAMPDORIA-INTER 1-0
44' Quagliarella

La storia di Frank De Boer all’Inter potrebbe essersi conclusa a Marassi. Il terzo centro stagionale di Fabio Quagliarella condanna i nerazzurri alla quinta sconfitta in campionato, la quarta nelle ultime cinque partite. La vittoria contro il Torino, alla luce di questo ennesimo tonfo, suona come una vana illusione: quella di un'Inter finalmente ritrovata ed equilibrata. Equilibrio che dalle parti di Appiano non sembra essere di casa.

Il posticipo domenicale dell’undicesima giornata di Serie A finisce 1-0. Una vittoria che salva probabilmente la panchina di Giampaolo, che trova il secondo successo nelle ultime nove partite, ma forse non quella dell’olandese dell’Inter. Una vittoria che la Samp negli ultimi anni aveva faticato a trovare con i nerazzurri (solo un successo negli ultimi undici precedenti prima di questa sfida). Una vittoria che stasera vale doppio. Perché in un colpo solo i blucerchiati scacciano la crisi e raggiungono l’Inter in classifica a quota 14. Una soddisfazione in più per Giampaolo che non aveva mai battuto l’Inter da allenatore.

La rete di Quagliarella arriva alla fine di un primo tempo dove la Samp era riuscita spesso ad affondare nella difesa nerazzurra. La differenza l’hanno fatta le due differenti organizzazioni. Ordinata quella della Samp, confusionaria e complessa quella dell’Inter. A differenza della partita con il Torino Icardi non è riuscito a trovare il jolly vincente: il pallone calciato dell'argentino al 92' si è stampato sulla traversa di Puggioni. Neppure gli ingressi di Perisic e Palacio sono serviti a De Boer per riuscire a invertire le sorti del match. Anzi, è stata la Samp, in contropiede, ad avere le occasioni migliori per raddoppiare. Vince la Samp, cade ancora l’Inter. Stavolta però potrebbe essere l’ultima volta con De Boer in panchina.