Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
31 ottobre 2016

Doppio Dessena, vince il Cagliari: Palermo a picco

print-icon
des

L'esultanza di Dessena dopo la rete dell'1-0 in favore del Cagliari (Getty)

Il centrocampista rossoblu, al rientro da titolare dopo il lungo infortunio, decide il posticipo dell'11.a giornata di serie A. Nel finale Nestorovski prova a riaprire il match ma finisce 2-1. Per i rosanero quarta sconfitta consecutiva

CAGLIARI-PALERMO 2-1
53' e 64' Dessena (C), 79' Nestorovski (P)

Da Palermo a Palermo, la fine di un incubo nella notte di Halloween. Non l'aveva immaginato così il rientro da titolare Daniele Dessena, certamente non con i due gol che hanno steso il Palermo e metaforicamente scacciato i fantasmi che si portava nell'animo dopo l'infortunio che lo ha costretto a saltare tutta la scorsa stagione e ad aspettare un faticoso ritorno in campo. L'ha decisa lui e, forse, è anche giusto così. Giusto così anche per un Palermo, che, al contrario, continua a navigare nel buio più profondo. Dispiace perché De Zerbi avrebbe potuto proseguire con le proprie idee fatte di un calcio propositivo e offensivo anziché modificare l'atteggiamento suo e della sua squadra e mettere in campo una formazione più accorta certamente, meno propensa ad attaccare ma che comunque ha perso la partita.

Vero è che il primo tempo è stato equilibrato con un'occasione per parte e tanto agonismo a metà campo con entrambe pronte a non prenderle più che ad attaccare. Nella ripresa la musica è cambiata, il Cagliari è sembrato nettamente più incisivo e la differenza nel gol dell'1-0 l'ha fatta un clamoroso errore di Aleesami che non ha coperto la zona del secondo palo su cross dalla sinistra, zona dalla quale Dessena ha lasciato partire un tap-in facile facile per il vantaggio rossoblu.

Subito il gol il Palermo è andato in difficoltà, il Cagliari, spinto anche dal pubblico del Sant'Elia, ha approfittato del momento per spingere sull'acceleratore: fatale alla squadra di De Zerbi ancora un'azione sviluppata dal Cagliari sulla sinistra con palla dentro e gioco sul terzo uomo (ancora Dossena) per un calcio di rigore in movimento che il capitano del Cagliari non poteva sbagliare.

L'ingresso di Diamanti ha dato maggiore vivacità, il Palermo ha provato, ma con difficoltà, a riportarsi sotto, Nestorovski ha regalato al match dieci minuti di fuoco. Il Cagliari ha gestito e portato a casa tre punti che rilanciano le ambizioni rossoblu a ridosso della zona Europa League. Per il Palermo quarta sconfitta consecutiva, un punto nelle ultime sei partite e un'altra serata da incubo, De Zerbi rischia? Con Zamparini tutto è possibile.