Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
05 novembre 2016

Hamsik non basta, Keita riprende il Napoli: è 1-1

print-icon
nap

La Lazio allunga a 7 la striscia di risultati utili consecutivi. Al San Paolo azzurri in vantaggio con il capitano al 53'. Un minuto dopo il quarto centro in campionato del senegalese regala il pari alla squadra di Inzaghi

NAPOLI-LAZIO 1-1
53' Hamsik (N), 54' Keita (L)

Hamsik non basta al Napoli, la Lazio ferma gli azzurri al San Paolo. Il secondo gol nelle ultime due partite dello slovacco, dopo quello decisivo di mercoledì scorso in Champions con il Besiktas, non è servito alla squadra di Sarri per trovare il successo nel secondo anticipo della 12esima giornata di Serie A. A rovinare la festa agli azzurri, neppure un minuto dopo il gol del momentaneo vantaggio, è stato Keita che non ha lasciato scampo a un non incolpevole Reina per il suo quarto centro in campionato. Al San Paolo finisce 1-1.

Sfuma così per la squadra di Sarri l’appuntamento con il sorpasso alla Lazio e l’aggancio momentaneo al secondo posto alla Roma. Merito dei biancocelesti che grazie a questo pareggio allungano a 7 la striscia di imbattibilità in campionato. Sarri preferisce ancora una volta Mertens come falso nueve al centro dell’attacco al posto di Gabbiadini. E l’assenza di un centravanti di ruolo sembra essere il vero problema di questo Napoli. Con Mertens che si dà da fare sacrificandosi come può in una posizione che non è la sua. Non a caso con l’ingresso di un volitivo Gabbiadini nella ripresa e lo spostamento del belga sulla sinistra le occasioni per gli azzurri si sono moltiplicate.

La partita è stata bella sin dalle prime battute. Anche perché la Lazio è una delle squadre più belle e in forma di questo campionato. Il Napoli sembra aver trovato la fluidità di gioco che pareva aver smarrito negli ultimi tempi. Ma la differenza rispetto al passato la fanno i gol segnati. Gol che per gli azzurri significano anche punti. Quei punti che mancano e che cominciano a pesare come un macigno sul campionato del Napoli che resta quinto a quota 21, a -6 dalla Juventus capolista che in caso di vittoria a Verona con Chievo può allungare a +9. Classifica stupenda invece quella della Lazio che può continuare a sognare. I biancocelesti sono terzi a quota 22.