Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 novembre 2016

Milan, Lapadula: "Il gol un sogno che si realizza"

print-icon
lap

La gioia di Gianluca Lapadula dopo il gol del 2-1 al Palermo (Getty)

Dopo la prodezza di tacco, l'attaccante rossonero match winner contro il Palermo, libera tutta la sua gioia: "Se segno il primo gol a 26 anni vuol dire che c'è ancora molto da fare". Montella: importante aver saputo reagire

"Il gol in Serie A è un sogno che si realizza ma non ho pianto perché se segno il primo gol a 26 anni vuol dire che c'è ancora molto da fare". Così esordisce a caldo Gianluca Lapadula, match winner di Palermo-Milan (1-2). "In area ci provo sempre - aggiunge - a volte non becco neanche la palla, oggi sono stato fortunato. Speriamo di dare continuità a queste belle giocate. I miei obiettivi e quelli del Milan? Vogliamo riportare il Milan dove merita, nei maggiori palcoscenici europei. Io farò di tutto per ritagliarmi uno spazio in questa squadra". 

La reazione del Milan è stata la cosa più importante - secondo Vincenzo Montella - della partita contro il Palermo. E' arrivata un'altra vittoria, sempre sofferta, stavolta dopo aver subito il pareggio. "Il Palermo ha raggiunto l'1-1 con merito, per fortuna siamo riusciti a reagire subito creando quattro occasioni da gol. Ci siamo risvegliati a 15 minuti dalla fine - ha detto il tecnico - e per fortuna è andata bene. Reagire così significa essere una squadra. Sono contento che abbia segnato Lapadula perché so quanto ha sofferto a stare in panchina, a giocare meno di quanto si aspettasse".

I rosanero hanno messo il Milan più in difficoltà di quanto Montella credesse. "Dobbiamo essere continui - ha proseguito - e invece ci siamo abbassati e abbiamo dato fiducia al Palermo che è uscito dal guscio. I rosanero hanno delle idee e si vede, ma siamo stati noi a dargli coraggio con un atteggiamento attendista. Dopo il gol ci siamo accontentati di giocare sufficientemente e non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo essere sempre al massimo".