Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 novembre 2016

Spalletti: "Cresciuti in un momento difficile"

print-icon
spa

Luciano Spalletti soddisfatto della prova della sua squadra (Getty)

L'allenatore della Roma si gode la vittoria e il secondo posto in classifica: "Dalla prima sosta a questa siamo migliorati parecchio, merito della disponibilità dei ragazzi a sacrificarsi". Su Salah: "Ha una velocità incredibile"

E' un Luciano Spalletti soddisfatto al termine del match vinto contro il Bologna: "Perché non sono primo? Non mi riesce di copiare Allegr", scherza l'allenatore della Roma. Poi sulla partita e sul momento dei suoi: "In generale la squadra è cresciuta molto dalla prima sosta ad adesso, e questo è importante, lo abbiamo fatto anche in un momento di difficoltà, e va messa in evidenza la disponibilità dei giocatori che hanno dovuto sacrificarsi. Nel primo tempo abbiamo fatto girare la palla lentamente e con poca qualità, po siamo andati bene".

Su Salah, mattatore del match, che a inizio 2017 sarà impegnato in Coppa d'Africa: "Perderò Salah per la Coppa d'Africa? Ne comprerò un altro uguale - ironizza ancora Spalletti - Ha una velocità incredibile e certe volte per la velocità che ha sbaglia qualcosina, deve migliorare il palleggio con la squadra". 

Sulla voglia della Roma di lottare fino in fondo: "I ragazzi fanno vedere che hanno più appartenenza, sentono la necessità di dare un messaggio importante, un modo di lavorare corretto, per migliorare. Tutti vogliono la stessa cosa".

Dzeko non ha segnato ma è risultato ancora determinante per la squadra: "Con Dzeko ci sono più soluzioni, anche solo il fatto che tiene palla e ci fa salire. Quando abbiamo otto palloni da mettere in area piccola e non troviamo nessuno quello è un problema. Lì dobbiamo essere più cattivi, ci vuole qualcosa di più".