Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 novembre 2016

Bologna, quanti convocati in Nazionale!

print-icon
Donadoni Bologna

Il Bologna prepara il prossimo match di campionato contro il Palermo senza ben tredici Nazionali in giro per il mondo. Ad assistere alla seduta pomeridiana di allenamento della squadra di Donadoni anche il Presidente della Federcalcio islandese. 

A ranghi ridotti, verso il Palermo. Il Bologna oggi è tornato in campo senza i tredici convocati dalle Nazionali con una doppia seduta a Casteldebole. Un lavoro atletico ed esercitazioni tecnico-tattiche per la squadra di Donadoni, in gruppo anche Archimede Morleo, assente dal match contro la Sampdoria del 21 settembre. Il numero tre, ha lavorato regolarmente con i compagni. Allenamento differenziato, invece, per Domenico Maietta.
E proprio nella giornata di oggi, per i rossoblu, una visita assolutamente gradita e inaspettata: in visita al centro tecnico Niccolò Galli, infatti, il Presidente della Federcalcio islandese Geir Thorsteinsson accompagnato dal Consigliere Frederik Luett. La delegazione sta preparando nel ritiro di Parma la sfida di sabato a Zagabria contro la Croazia, determinante per la testa della classifica del gruppo I di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Il numero uno islandese ha prima osservato da vicino le strutture di Casteldebole e poi ha anche visto da molto vicino per qualche minuto l’allenamento della squadra di Donadoni.

Una seduta con pochi elementi della Prima Squadra, perché questo è un Bologna… internazionale. Tredici elementi convocati con le rispettive nazionali, i quali rientreranno in città pochi giorni prima del match contro il Palermo. Donadoni osserverà con attenzione le prestazioni di Torosidis e Oikonomou impegnati con la Grecia, Ferrari, Masina e Di Francesco che giocheranno con l’Italia U-21 e poi ancora, Pulgar col Cile, Krejci con la Repubblica Ceca, Helander e Krafth con la Svezia, Mbaye col Senegal, Taider con l’Algeria, Nagy con l’Ungheria e Dzemaili con la Svizzera.

Intanto, la società rossoblu’ chiama a raccolta i tifosi: per le sfide contro Palermo e Atalanta ecco un mini abbonamento senza obbligo di Tessera del Tifoso. Perché i tredici punti in classifica non preoccupano più di tanto ma calare la tensione è vietato. E con il calore del pubblico attorno è certamente tutto più semplice.