Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 novembre 2016

Bizzarri: “Pescara, ritroviamo entusiasmo”

print-icon
Bizzarri, Pescara

Il portiere del Pescara Bizzarri (Getty)

Il portiere del Pescara Bizzarri analizza il momento delicato attraversato dalla squadra e indica la strada da seguire per centrare l’obiettivo salvezza: “Serve ritrovare entusiasmo”. Attesa per conoscere l’esito degli esami strumentali a cui si sono sottoposti Crescenzi e Muric

Ripartire, al più presto. Facendo tesoro degli errori commessi fino a questo momento. La sconfitta contro l’Empoli ha turbato l’ambiente Pescara, con la formazione di Oddo chiamata subito a reagire già a partire dalla prossima gara contro la Juventus. Ad analizzare il particolare momento della squadra ci ha pensato Albano Bizzarri: “L’ultima partita che abbiamo disputato è stata la peggiore in assoluto di tutto l’anno, abbiamo ricevuto uno schiaffo e da qui bisogna ripartire. Stiamo lavorando per migliorare nelle cose in cui abbiamo fatto male, vogliamo riconquistare quell’entusiasmo che c’era all’inizio del campionato”. Il portiere del Pescara non ha dubbi sulla possibilità di conquistare la salvezza: “Sono certo che possiamo riuscirci, stiamo attraversando un momento delicato ma ne dobbiamo uscire con tutta la forza e l’entusiasmo che abbiamo in corpo”.

Il calendario, però, non è proprio favorevole. La prossima avversaria del Pescara si chiama infatti Juventus, con la formazione guidata da Oddo impegnata alla Stadium alla ripresa del campionato. “Andremo a Torino per fare punti – prosegue Bizzarri – prima o poi bisogna affrontare tutte le squadre più forti come la Juventus, la Roma etc”. Il portiere del Pescara lancia poi un messaggio a tutto l’ambiente: “Sono convinto che possiamo superare questo momento, ma per farlo abbiamo bisogno dei nostri tifosi e dell’entusiasmo che c’era ad inizio campionato. Serve compattezza da parte di tutti”.  La squadra intanto prosegue il lavoro in vista della sfida con la Juventus presso il centro sportivo “Delfino Pescara”: Massimo Oddo sta lavorando molto sulla fase tattica, mentre i preparatori atletici del club stanno impartendo diverse sedute personalizzate per far sì che i giocatori ottimizzino al meglio il proprio stato di forma. Buone risposte arrivano da Norbert Gyomber e Jean Christophe Bahebeck, con i due giocatori che stanno aumentando sempre più l’intensità di lavoro sul campo. Attesa, invece, per conoscere il responso degli esami strumentali a cui si sono sottoposti nella serata di ieri Alessandro Crescenzi e Robert Muric.