Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 novembre 2016

Udinese, il ds Bonato: "Zapata qui fino a giugno"

print-icon
zap

Duvan Zapata dopo un gol con l'Udinese (Getty)

Doppia sessione di allenamento per l'Udinese che aguzza la vista e vede il Napoli di Sarri all'orizzonte. Del Neri ritrova Badu, Wague, Karnezis e Wilmer. Partita speciale per Duvan Zapata, al centro del mercato. Ecco le parole del ds Bonato. 

Udinese vista Napoli. Con Duvan Zapata al centro del discorso. E non c’entra il campo, per ora: quello infatti parlerà sabato alle ore Lo sguardo cade invece sul mercato perché l’attaccante colombiano è un giocatore dell’Udinese ma solo in prestito (ancora fino a giungo) dal Napoli; e dopo l’infortunio di Milik, la squadra azzurra avrebbe inserito Zapata nella sua lista dei ‘9’per sostituire il polacco. Sarebbe una scelta estrema, è vero, ma con 1 solo milione di euro il club di De Laurentiis potrebbe riportarlo a Napoli. Di Zapata ma soprattutto di campo ci ha parlato in esclusiva Nereo Bonato, direttore sportivo dell’Udinese. “Nella giornata di oggi sono arrivati anche gli altri ragazzi che erano in giro con le loro rispettive nazionali: Badu, Wague, Karnezis e Wilmer. Quindi siamo quasi al completo, mancano solo Penaranda e Ali Adnan che si aggregheranno giovedì. Contro il Napoli sarà sicuramente una partita difficile, ma anche molto affascinante non lo nego. Vogliamo prepararla al meglio per dimostrare tutto il nostro valore e ottenere un risultato positivo, allungare la striscia positiva. Intendiamo dare continuità, che è un aspetto importantissimo. Continuità sia nella prestazione sia nei risultati. Zapata rimane all’Udinese fino a giungo e dopo si vedrà. Sgombriamo il campo da qualsiasi voce. Per lui sarà una sfida sentita, sicuramente. Vogliamo solo migliorare le nostre prestazioni. Lavoriamo bene durante questa settimana che è la cosa più importante. Per tornare in campo come lo siamo stati nelle ultime partite. Anzi, con ancora più carica e temperamento. L’obiettivo in questo momento è consolidare la posizione in classifica che abbiamo ottenuto; siamo stati bravi a uscire dalle difficoltà ma bisogna pedalare e lavorare sodo ancora. Pur sapendo che affronteremo un Napoli molto forte che lotta per lo scudetto. Dov’è migliorata l’Udinese nelle ultime uscite? Siamo migliorati dal punto di vista mentale. Cerchiamo di giocare e offrire un calcio più propositivo e dinamico, questa è la verità”.

Sabato 19 Novembre, in occasione della partita tra Udinese e Napoli, Udinese Club House ospiterà uno degli allenatori che con l’Udinese ha fatto storia: Alberto Zaccheroni.