Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 novembre 2016

Ahi, Torino: 30 giorni di stop per Vives

print-icon
Giuseppe Vives - Torino

Il capitano del Torino, Giuseppe Vives, che starà fuori 25/30 gg per la lesione del collaterale (Getty)

Il capitano granata starà fuori circa un mese, confermata la lesione del collaterale mediale del ginocchio. Intanto la squadra è tornata al lavoro alla Sisport per preparare la sfida al Crotone

Riprende la preparazione in casa Torino, alla Sisport la squadra di Sinisa MIhajlovic è tornata oggi in campo dopo due giorni di riposo per ricominciare gli allenamenti in vista della ripresa del campionato dopo la sosta per le Nazionali quando i granata sfideranno il Crotone di Nicola. Seduta pomeridiana al centro sportivo con Acquah ed Ajeti (di rientro dagli impegni rispettivamente con Ghana ed Albania) regolarmente in gruppo, mentre Barreca e Benassi, dopo la gara con l’Under 21 azzurra ieri sera a Bergamo contro la Danimarca, hanno svolto solamente un lavoro di scarico. Riscaldamento atletico, torello, possesso palla e partitella finale a campo ridotto, questo il programma di allenamento del Torino di Mihajlovic, mentre a fine seduta Iago Falque, Ljajic, Aramu, Gustafson, Boyé, Obi, Baselli ed Acquah si sono soffermati in campo per provare gli schemi offensivi ed i portieri sono rimasti ulteriormente per completare la propria specifica preparazione con lo staff tecnico granata.

A preoccupare però in casa Torino erano le condizioni di Vives, che nei giorni scorsi si era fermato per un problema al ginocchio in attesa degli accertamenti clinici per valutarne diagnosi e tempi di recupero. Assente all’allenamento, il centrocampista si è poi presentato a bordo campo semplicemente per osservare da fuori i suoi compagni di squadra allenarsi. La risonanza magnetica, infatti, ha evidenziato e confermato la lesione parziale del legamento collaterale mediale del ginocchio destro, come comunica il sito ufficiale del Torino. Per Vives, dunque, la prognosi è di circa 25/30 giorni ed il capitano ha già iniziato l’attività fisioterapica che proseguirà poi nei prossimi giorni. Quando la squadra di Mihajlovic tornerà in campo per continuare a preparare la sfida con il Crotone. Diciannove punti sono solo il punto di partenza. Il Toro non vuole proprio smettere di sognare.