Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 novembre 2016

Cagliari, Rastelli: “Risultato unico rammarico”

print-icon
Rastelli, Cagliari

Massio Rastelli, allenatore del Cagliari (Getty)

L’allenatore del Cagliari Massimo Rastelli commenta la sconfitta del Bentegodi contro il Chievo Verona ed applaude la sua squadra: “Di più non si poteva fare viste le assenze, rammaricato solo dal risultato”

Rimaneggiato e sconfitto. Delusione? No, perché in casa Cagliari è mancato ‘solo’ il risultato. “Andranno in campo undici giocatori del Cagliari. Facciamo di necessita virtù e giocheremo al meglio delle nostre possibilità. Sono convinto che i ragazzi faranno una grossa prestazione”, le parole alla vigilia di Massimo Rastelli. Che, dopo la sconfitta della sua squadra contro il Chievo Verona al Bentengodi, si ritrova a commentare un nuovo stop in trasferta. Punto debole del Cagliari di questa stagione, almeno fino ad oggi. Risultato negativo sì, ma solo quello: “L’unico rammarico di questa gara è quello di aver perso, la prestazione i miei ragazzi l’hanno fatta. Eravamo in grande emergenza per via delle assenze che ci hanno privato di diversi giocatori in settimana, nonostante questo la squadra è rimasta in partita”, il commento dell’allenatore rossoblù. Massimo Rastelli che continua ad analizzare la sconfitta maturata dal suo Cagliari al Bentegodi: “Quella contro il Chievo è stata una gara ‘sporca’, avara di occasioni; la squadra che riusciva a trovare il guizzo giusto portava a casa il successo, purtroppo per noi è successo al Chievo”.

Una partita decisa dalla rete di Gobbi, Rastelli però applaude la prestazione della formazione rossoblù: “Abbiamo attaccato quando c’era da attaccare e difeso quando bisognava farlo. Abbiamo solo sbagliato un po’ troppo negli ultimi venti metri, dove con un pizzico di precisione in più potevamo creare maggiori pericoli. La squadra però, con tutti gli indisponibili, di più oggi non poteva proprio fare”. Tante assenze, ma anche un recupero importante, quello di Diego Farias: “E’ stato assente tre mesi, oggi l’ho schierato dal primo minuto ed ha fatto una buonissima gara, peccato per il gol che ha solo sfiorato. In questi mesi, per via dei tanti lunghi infortuni subiti dai ragazzi, abbiamo – conclude Rastelli – sempre dovuto metterci alla ricerca di nuovi equilibri: l’assenza forzata di molti giocatori non ci ha permesso di dare continuità ad un certo tipo di gioco”.