Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 novembre 2016

Palermo, De Zerbi: "La squadra è sul pezzo"

print-icon
Roberto_De_Zerbi_Palermo_LaPresse

Roberto De Zerbi, allenatore del Palermo (La Presse)

I rosanero non vincono da sette partite consecutive e devono tornare a fare punti per provare ad allontanarsi dalle ultime posizioni della classifica. "Zamparini è sempre stato perfetto, abbiamo un bel rapporto", ha dichiarato l'allenatore in conferenza stampa

Fare risultato per risalire la classifica e chiudere il periodo difficile. Nella prima gara dopo la sosta il Palermo di Roberto De Zerbi affronta il Bologna al Dall’Ara, i rosanero non vincono da sette punti e si trovano al penultimo posto in classifica con soli sei punti. Questa mattina, come si legge sul sito ufficiale del club, la squadra ha sostenuto la seduta di rifinitura a Coccaglio e si è concentrata sugli esercizi tattici in vista della sfida di domani in Emilia contro i rossoblù. Prima della partenza De Zerbi è comparso di fronte ai giornalisti in sala stampa per rispondere alle loro domande sulla prossima gara e sul momento del gruppo.

“Il Bologna non sta passando un periodo bellissimo - ha dichiarato l’allenatore - ma è una squadra forte che ha fatto comunque risultati importanti in questa stagione. Per quanto riguarda noi veniamo da un periodo brutto e negativo. Vogliamo tornare a fare punti ad ogni costo. Siamo tutti condizionati dai risultati che per adesso non ci stanno dando ragione, questo significa che né io né i ragazzi abbiamo fatto abbastanza per raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Dovremo sicuramente dare di più. Gli infortuni? Tra i giocatori che mi mancano ci sono calciatori che sono importanti per carisma, qualità e caratteristiche. Non posso schierarli e non posso farci niente, è così e succede anche alle altre squadre”.

“C’è da dire che la squadra sta sempre sul pezzo, dobbiamo essere sempre concentrati e convinti pensando a dove siamo e alla categoria che stiamo affrontando. Non è il momento di parlare di mercato, ora è l’ultimo dei nostri problemi. Per quanto riguarda il campo posso dire che dobbiamo fare attenzione ai dettagli ed essere più concentrati. Dal punto di vista tattico non serve stravolgere molto secondo me. Il Bologna ha qualità e calciatori importanti (da Krejci a Dzemaili e Taider); anche dietro sono esperti. Potrei pensare di mettere titolare Lo Faso oppure di farlo entrare in seguito. Vedremo. Diamanti? Sono contento di averlo in squadra, è sempre meglio averlo dalla propria parte che come avversario. Sta migliorando come brillantezza” Infine una battuta anche sul presidente Zamparini: “Con me è sempre stato perfetto, abbiamo un bel rapporto e sono contento che sia stato qui. Mi lascia com'è giusto che sia piena autonomia nelle scelte e insieme parliamo tanto di calcio”.