Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
23 novembre 2016

Aleesami: "Felice a Palermo, uniti per salvarci"

print-icon
Haitam Aleesami - Palermo

Haitam Aleesami, una rivelazione in Serie A al primo anno con il Palermo (Getty)

Il terzino rosanero è tra le sorprese di questo inizio di stagione e punta alla salvezza: "Insieme possiamo farcela. Zamparini? La sua fiducia è importante per me. Lazio squadra difficile da affrontare, ma lo siamo anche noi"

Un avvio di stagione positivo, almeno sul piano personale. Anche se adesso servono i risultati di squadra, quelli che al Palermo ormai mancano da troppo tempo. Dopo la sconfitta contro il Bologna, nel prossimo turno di Serie A c’è la Lazio di Inzaghi sulla strada del Palermo di De Zerbi: “Mi aspetto una partita difficile, perché sono molto forti. Però fin qui contro chi era più forte di noi abbiamo giocato bene: anche loro dovranno attendersi un Palermo che non concederà nulla”, ha commentato il terzino Aleesami al sito ufficiale del club rosanero.

“Siamo reduci da sei sconfitte di fila: io sono contento - prosegue il difensore rosanero - solo quando vinciamo, non quando io offro una buona prestazione. Quindi tornerò a sorridere quando i risultati saranno migliori. La fiducia del presidente Zamparini è molto importante per me, sono contento di essere qua a Palermo e sono felice di avere l’opportunità di giocare ad alti livelli in Serie A”.

Un commento anche sull’ambientamento in Italia, dopo essere arrivato dal Goteborg in estate: “La lingua italiana è molto importante perché qui si fa tutto in italiano: per esempio in allenamento si parla solamente l’italiano. Voglio imparare questa lingua: sto facendo il corso con Nestorovski e Rajkovic. Di Palermo mi piace tutto: sole, cibo, mare… Sto veramente bene qui”, ha proseguito Aleesami. Che, infine, parla anche di un compagno di squadra, il giovanissimo Simone Lo Faso: “Gli ho detto che dobbiamo continuare a lavorare, anzi darci dentro di più. Adesso dobbiamo restare tutti uniti, per tornare alla vittoria. Vogliamo raggiungere la salvezza e - conclude il terzino del Palermo - regalare questa gioia ai nostri tifosi”.