Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 novembre 2016

Gasperini: "Sportiello titolare. Smentiamo ancora"

print-icon
Gian Piero Gasperini - Atalanta

Gian Piero Gasperini, protagonista della splendida stagione dell'Atalanta (foto Lapresse)

L'allenatore dell'Atalanta non vuole smettere di sognare: "I complimenti fanno piacere, ma adesso si gioca. Le sei vittorie consecutive? Pensiamo soltanto al Bologna"

Una favola. Come il Leicester? “Forse sì, l’entusiasmo è lo stesso” aveva detto Gasperini. L’allenatore si gode la sua Atalanta: bella, giovane, italiana. Azzurra, perché i gioielli di Zingonia sono protagonisti anche nella Nazionale di Ventura. Da Gagliardini a Caldara, nomi che scaldano anche il mercato. Dopo la vittoria prestigiosa contro la Roma, altra big caduta a Bergamo, l’Atalanta ha preparato la prossima sfida di campionato, quella contro il Bologna di Donadoni. “E’ stata una bella settimana per noi quella appena passato, ci siamo tolti tante soddisfazioni e abbiamo ricevuto un sacco di attenzioni nei nostri confronti. Tutto molto bello, ma domani si gioca”, ha esordito in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Bologna Gian Piero Gasperini.

“Credo che sarà una partita molto impegnativa per noi perché il Bologna è una squadra forte. Oltre tutto è da sempre un campo ostico per l’Atalanta - prosegue Gasperini - anche se questo può essere una motivazione forte per noi perché stiamo cercando di smentire un po' tutte quelle che erano le tradizioni negative”, ha commentato l’allenatore dell’Atalanta in conferenza. “E' una partita in cui dovremo essere molto attenti, concentrati e preparati perché sarà una gara molto combattuta. E ora tutti ci aspetteranno e vorranno provare a fermarci”, ha continuato Gasperini.

Obiettivo confermarsi, alla ricerca del record: la sesta vittoria consecutiva. Un primato storico da eguagliare: “Questi numeri sono frutto di risultati importanti che non avvengono molto spesso - ha spiegato l’allenatore dell’Atalanta - ma allo stesso tempo non ci devono distrarre e togliere energie. Noi dobbiamo mettere attenzione e energie sul campo, sulla partita che ci aspetta, senza pensare ad altro. I complimenti per la gara con la Roma ci hanno fatto piacere, ma è stata domenica scorsa: noi ora abbiamo una settimana con tre partite e - conclude Gasperini - non possiamo correre il rischio di pensare ancora alla partita con la Roma. Dobbiamo prendere forza da tutto quello che c'è stato di positivo e pensare solo al Bologna. Sportiello? Partirà dal 1' perché Berisha non sta bene".