Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 novembre 2016

Giampaolo: "I ragazzi sono concentrati. Out Sala"

print-icon
Marco_giampaolo_sampdoria_getty

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (Getty)

La Sampdoria vuole allungare la striscia di risultati utili consecutivi in casa del Crotone. Dopo la rimonta della scorsa settimana contro il Sassuolo, l'allenatore chiede concentrazione alla squadra: "La partita mi preoccupa dal punto di vista tecnico-tattico, non abbiamo mai giocato gare così"

Giornata di parole in casa Sampdoria, al termine della rifinitura Marco Giampaolo ha parlato in conferenza stampa per presentare la gara contro il Crotone. Una partita che, avverte l’allenatore non sarà affatto facile: "Mi aspetto una partita insidiosa - ha dichiarato - l’ultimo dei miei problemi è pensare che la squadra possa sottovalutarlo; siamo un gruppo ‘operaio’ e domani dobbiamo saper leggere la sfida al meglio, ancora più delle precedenti occasioni. Dovremo calarci nella parte senza perdere le nostre caratteristiche ed essere bravi ad esaltare le nostre qualità. Il piano tecnico-tattico mi preoccupa, non abbiamo mai giocato gare così e per questo sarà una partita in qualche modo nuova".

"In settimana abbiamo lavorato proprio sotto questi aspetti: mi auguro di essere riuscito a far passare un certo messaggio e che i calciatori mi abbiano capito. Ho già in testa come potrà andare questa la partita - continua Giampaolo - da quando il Crotone è tornato allo Scida e ha ritrovato il suo pubblico ha dato fastidio a tutti. Nelle ultime gare hanno battuto il Chievo, perso immeritatamente contro il Torino e pareggiato fuori casa a Firenze; poi hanno anche tenuto testa all’Inter a San Siro fino allo scadere. Io penso sempre di giocarmela per novantacinque minuti e con 14 calciatori, sapendo che cosa mi possono dare tecnicamente quelli che entrano a partita in corso e quanto sono importanti quanto quelli che partono dall’inizio".

Infine l’allenatore fa il punto anche sui giocatori non a disposizione per la trasferta: "Non voglio dare vantaggi all’avversario, posso solo aggiungere che Sala non è disponibile per questa gara oltre a Viviano, Carbonero e Pavlovic". Il match in programma domenica alle 15 e valido per la quattordicesima giornata di Serie A sarà l’occasione del primo scontro in panchina tra Giampaolo e Nicola; il primo ha incontrato il Crotone una sola volta (in Serie B nel 2013) quando allenava il Brescia. Lo stesso discorso vale per Nicola, che ai tempi del Livorno aveva sfidato la Samp nella gara poi persa 2-1.

I precedenti tra le due squadre, invece, parlano di un bilancio positivo per la Sampdoria. Nei sette precedenti ufficiali, infatti, i genovesi hanno vinto tre gare contro le due dei rossoblù. Due i pareggi. La Samp, reduce dalla rimonta contro il Sassuolo, sa che non può permettersi di sottovalutare un avversario ora ultimo in classifica che ha un urgente bisogno di punti e che, come dichiarato da Capezzi, ci metterà il cuore. Inter, Fiorentina e Sassuolo hanno consegnato sette punti ai blucerchiati e dopo il cambio di rotta mostrato nel derby, la volontà è quella di allungare la striscia positiva. Con maggiori certezze in difesa, con un Torreira fondamentale per gli equilibri del centrocampo e con una coppia d’attacco Muriel-Quagliarella decisamente in forma.