Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 novembre 2016

Palermo, De Zerbi: "Gonzalez recuperato, giocherà"

print-icon
Roberto De Zerbi e Alessandro Diamanti - Palermo

L'allenatore del Palermo, Roberto De Zerbi, in allenamento insieme ad Alessandro Diamanti (foto Getty)

L'allenatore rosanero in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio: "Sto dando tutto con serietà e impegno. Zamparini? Mi dice le cose, ma ho le mie idee. Diamanti se sta bene giocherà"

Subito una buona notizia: è tornato Giancarlo Gonzalez. Il difensore si è allenato con il resto dei compagni e sarà a disposizione per la gara del Palermo contro la Lazio nel lunch-match di domenica. “Ci sarà”, ha detto Roberto De Zerbi alla vigilia in sala stampa. E sarà allora difesa a tre con il difensore recuperato a guidare tutto il reparto. Ha recuperato anche Hiljemark, presente anche lui tra i 23 convocati, così come Rispoli. Insomma, l’infermeria inizia a svuotarsi. La sfida alla Lazio di Inzaghi è delicata e difficile. Decisiva? “Spero di vincere, sto dando tutto con impegno e serietà”, ha esordio De Zerbi in conferenza. “Non viviamo una bellissima situazione perché arriviamo da sei sconfitte consecutive, quindi può darsi - svela l’allenatore del Palermo - che cambi qualcosa nel modulo. Lo faccio non perché sia stato il motivo delle sconfitte, ma perché sono convinto sia quello giusto per affrontare la Lazio”.

“Attacca con diversi uomini, ha attaccanti forti e mezzale che spesso si inseriscono bene. Anche per questo passo a 5 in linea, ma così non si risolvono comunque tutti i problemi”, ha proseguito De Zerbi parlando della Lazio. “Ci serve una vittoria, i risultati positivi aiutano a raggiungerne altre. Se siamo in queste condizioni, però, i motivi sono più profondi”. Zamparini gli ha ribadito la fiducia, De Zerbi in conferenza parla quindi anche del suo presidente: “Con i presidenti che mi hanno scelto ho avuto sempre dei confronti, anche accesi. Ma ci tengo a comportarmi bene e ad essere rispettato, pur mantenendo una certa autonomia decisionale. Se qualcuno crede o meno a questo non mi interessa, significa - prosegue l’allenatore del Palermo - che in passato qualcuno è stato abituato differentemente. Io parlo con lui, mi dice quello che pensa e io faccio lo stesso”.

Capitolo singoli: Diamanti sì o Diamanti no? “Se sta bene gioca sempre. Nella posizione in cui ha giocato a Bologna non si esprime al meglio, ma - commenta De Zerbi - quando mancano giocatori si perde specificità e qualcuno per forza non gioca nella sua posizione ideale. Parlerò con lui, se è brillante e sta bene giocherà. Altrimenti mi prenderò la responsabilità di lasciarlo fuori. Giovedì l’ho visto bene, ieri e oggi era un po’ stanco ma - prosegue l’allenatore del Palermo - può essere normale e non mi spaventa. Lui ha sempre dato massima disponibilità, soffre la situazione che viviamo. Qualcuno può pensare che Diamanti sia un menefreghista, invece lui è il più generoso”, conclude De Zerbi.