Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 dicembre 2016

Inzaghi vede rosso: "Fiducia a Banti, anche se..."

print-icon

L'allenatore parla alla vigilia di Lazio-Roma: "Banti mi ha espulso due volte, da giocatore e da allenatore. Non ci aspettavamo toccasse ancora a lui il derby. Ma ho piena fiducia"

L’allenatore della Lazio parla in conferenza stampa alla vigilia del derby contro la Roma. Le due squadre sono distanti solo un punto (Roma 29, Lazio 28) e all’Olimpico si respirerà aria di alta classifica.

La prima volta - "Sappiamo che incontreremo una squadra forte, con umiltà e determinazione possiamo fare un buon derby e vincerlo. Sarà una partita a sé. Da giocatore ne ho giocati tanti, da allenatore solo nel settore giovanile e sarà il primo per me sulla panchina della prima squadra. Abbiamo preparato la partita come sempre. Dovremo lottare su ogni pallone, giovedì c'era tantissima gente a Formello e i ragazzi erano molto contenti di questo. Percepiscono che sarà una sfida molto importante".



 

Curva Nord esaurita - "Non siamo soli, lo abbiamo percepito nelle ultime gare casalinghe, perché lo stadio ci vuole bene e vuole la nostra vittoria. Siamo contenti che la Curva Nord sia esaurita per il derby perché era un nostro obiettivo. Ci sono volute 14 partite e adesso siamo lì, vogliamo rimanerci, ma il difficile arriva adesso. Dobbiamo mantenere questa classifica, ma non sarà facile. Abbiamo preparato al meglio la sfida e proveremo a dare questa soddisfazione ai nostri tifosi", continua Simone Inzaghi

L'avversario - Inzaghi poi si sofferma sulla forza della Roma, nonostante siano divisi in classifica da un solo punto: "Se la Lazio è all'altezza della Roma? E' una squadra costruita per giocare la Champions e per vincere lo scudetto, mentre noi siamo partiti da altri presupposti. Per noi il bello viene adesso, tutti ci aspettano e parlano della Lazio, quindi come è giusto che sia dovremo fare un grande derby".
 

L'assenza di Salah - "Se l'infortunio di Salah cambia la formazione della Lazio? E' un gran giocatore ed è un valore aggiunto per la Roma, ma chi prenderà il suo posto avrà voglia di fare bene e farà meglio la fase difensiva. Ma per noi è anche un'arma a doppio taglio, poi non ho la sfera di cristallo e nessuno saprà come sarebbe stato il derby con Salah". Queste le dichiarazioni del tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, sull'infortunio dell'egiziano che lo costringerà a saltare il derby, in programma domenica alle 15 allo stadio Olimpico. "Salah non c’è', ma al suo posto ci sarà un altro grandissimo giocatore e da parte nostra c’è grande rispetto per la Roma, che ha un ottimo allenatore che stimo perchè Spalletti è molto preparato e dà mentalità alle sue squadre. Ma noi cercheremo di fare altrettanto".

Le sorprese - Inzaghi sottolinea infatti le assenze che hanno colpito la Lazio in questa prima parte di stagione e avverte: "Io guardo in casa mia e tutti quanti abbiamo avuto infortuni pesanti, abbiamo perso Biglia e de Vrij, tutti si erano fasciati la testa e invece abbiamo scoperto giocatori che non pensavamo avessero certe caratteristiche, invece ci hanno permesso di arrivare a questo punto con nove risultati utili di fila. Certo, egoisticamente dico che è meglio non ci sia Salah, ma allo stesso tempo ci sarà qualcuno che sarà alla sua altezza".

L'arbitro del derby - Aneddoto curioso su Simone Inzaghi e l'arbitro Banti: "Domani arbitrerà Banti, è stato l'ultimo arbitro a espellermi sul campo in Inter-Atalanta quando ero in prestito a Bergamo. Poi in Lazio-Inter mi ha espulso da allenatore. Non ce lo aspettavamo perchè l'ultimo derby lo ha arbitrato lui. Ma c’è massima fiducia in Banti perché è' un arbitro abituato ad affrontare partite del genere. Se l'hanno designato un motivo ci sarà. Qualcuno potrà dire che tra di noi c’è un rapporto così così, ma a Bergamo quest'anno ha arbitrato benissimo e abbiamo vinto".