Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
05 dicembre 2016

Udinese-Bologna, Delneri: "Vittoria meritata"

print-icon
lui

L'allenatore dell'Udinese Luigi Delneri (Getty)

Prodezza di Danilo e Udinese che torna a vincere in campionato quasi un mese dopo l'ultimo successo: l'allenatore dei bianconeri Luigi Delneri si è detto soddisfatto per una vittoria 'meritata'

Convince ma soprattutto vince. Finalmente vince, l’Udinese di Luigi Delneri, perché i tre punti mancavano dalla trasferta di Palermo del 27 ottobre. Un’infinità. E nel posticipo della 15.a giornata - quasi un mese dopo - riecco un altro sorriso da +3 contro una rivale diretta per la salvezza come il Bologna. Tra l’altro, nella serata dei festeggiamenti per i 120 anni del club. Meglio di così? "120 anni di Udinese, giocando in casa, con un gol del capitano, penso che nessun sceneggiatore potesse immaginarla così bella” ammette l’allenatore dei bianconeri nel post. Che poi analizza l’uno a zero sui rossoblù, così.

Prestazione all'altezza - "Siamo contenti perché abbiamo meritato la vittoria sul campo, come mentalità, come occasioni, come atteggiamento. Ho scelto due centrocampisti di qualità tattica, con Thereau che veniva spesso a sacrificarsi. Samir ha fatto molto bene, ha fatto cross importanti ed ha dimostrato di poter giocare in quel ruolo senza troppi problemi. Spero che questo gol chiuda quella tensione che si era venuta a creare tra Danilo e l'ambiente. Siamo stati ingenui tante volte in questo campionato, ma oggi non abbiamo mollato, i ragazzi tengono tantissimo alla maglia e vogliono raggiungere posizioni più consone alla qualità della squadra. Oggi abbiamo offerto una prestazione all'altezza di questo stadio spettacolare. Adesso a Bergamo dovremo offrire la stessa voglia e lo stesso entusiasmo. Abbiamo avuto molte situazioni importante anche prima che il Bologna rimanesse in dieci. La squadra ha meritato di vincere la partita, anche se il gol è arrivato alla fine. E' una vittoria importante per lavorare con tranquillità".

Novella a lieto fine - Da un capitano all’altro, un gol in rovesciata ieri, un altro anche oggi, contro il Bologna: Danilo come Di Natale? "Danilo avrà lavorato con lui e avrà imparato qualcosa. La squadra ha prodotto un calcio ad alta intensità, abbiamo creato molte occasioni importanti. Abbiamo fatto forse il gol più difficile. Questo gol significa molto in una giornata importante per l'Udinese, realizzato dal suo capitano. E' stata una novella a lieto fine". Perica? "Lo sto osservando per vedere le qualità. E' un ragazzo che ha grande spunto, ma deve migliorare a muoversi senza palla. Son tutti ragazzi giovani e devono imparare a muoversi bene. Hanno però volontà e questo è molto importante”. Widmer per una grande squadra? "La grande squadra per lui è l'Udinese. E le grandi squadre aspettano. Deve migliorare ancora molto. Son tanti i giocatori che possono ambire a grandi squadre. Deve migliorare sia nella fase difensiva sia in quella offensiva".