Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 dicembre 2016

Bologna verso l'Empoli: Destro ok, Nagy titolare

print-icon
des

Mattia Destro con la maglia del Bologna (Getty)

Il Bologna di Roberto Donadoni continua la sua preparazione in vista del prossimo impegno di campionato: Destro si è allenato in gruppo, Nagy e Krafth candidati per una maglia da titolare

La testa è tutta sull’Empoli, prossimo avversario in campionato. L’allenatore del Bologna Donadoni né ammette né contempla ulteriori passi falsi dopo le due sconfitte consecutive contro Atalanta in casa e Udinese alla Dacia Arena, soprattutto perché la squadra di Martusciello è una diretta concorrente per la salvezza e la classifica parla chiarissimo: rossoblù sedicesimi a sedici punti, Empoli un gradino più sotto a dieci. Nella mattinata di oggi giovedì 8 dicembre la squadra di Donadoni è tornata al lavoro per prepararsi al meglio in vista dell’impegno del weekend e lo ha fatto sotto un timido sole: riscaldamento atletico, esercitazioni tattiche e una partitella conclusiva a metà campo. Ha preso parte alla sessione anche Mattia Destro dopo l’ok ricevuto dai medici nella giornata di ieri: “Nessuna lesione alla spalla”. Così l’attaccante ha lavorato regolarmente con i compagni nella seduta di questa mattina a Casteldebole. Destro dovrebbe esserci contro l’Empoli, quasi certamente. Le altre novità rispetto a Udine saranno Adam Nagy per il centrocampo e Krafth per la corsia difensiva di destra, il quale verrà preferito a Torosidis. Curioso il dato relativo all’ungherese Nagy poiché in queste prime quindici giornate è rimasto in panchina quattro volte e quattro volte il Bologna ha perso. Sarà disponibile Helander, out Luca Rizzo che ha svolto terapie in compagnia degli infortunati Simone Verdi e Umar Sadiq.

Parola di Fenucci - L’ad del Bologna Claudio Fenucci ha parlato al Corriere di Bologna dai padiglioni del Motor Show: "Non è un momento facile ma sono fiducioso nel lavoro della squadra e dello staff tecnico”. La classifica fa paura? "Per ora non ce n'è di paura e non ce ne deve essere”. Sul mercato: "Vedremo cosa potremo fare, stiamo lavorando per capire giocatori-target”.