Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 dicembre 2016

Donadoni: "Empoli? Fondamentale non aver perso"

print-icon
don

Roberto Donadoni in Bologna-Empoli (Getty)

Il Bologna non va oltre lo zero a zero in casa con l'Empoli, match valido per la 16.a giornata di Serie A. Ma Donadoni vede il bicchiere mezzo pieno

Il Bologna di Roberto Donadoni non sa più vincere in campionato: lo scontro diretto con l’Empoli finisce in parità. Ma l’allenatore dei rossoblù vede il bicchiere mezzo pieno, ecco le sue parole nel post partita. “Ci tenevamo a fare i tre punti che avrebbero significato tanto. Nel primo tempo entrambe le squadre sono state troppo timorose, nella ripresa invece li abbiamo chiusi là dietro, sempre con la mentalità giusta, e ci è davvero mancato un nonnulla per trovare il gol. Si sono create 4-5 situazioni in cui abbiamo sbagliato l’ultima scelta, è lì che dobbiamo crederci di più, essere più bravi. Mi è piaciuto anche chi è subentrato nel secondo tempo. Era comunque fondamentale non far guadagnare punti all’Empoli per non essere risucchiati nelle zone basse”.

Gastaldello - “Siamo consapevoli di avere dato tutto e di avere dimostrato il giusto atteggiamento. Meritavamo di vincere e ci abbiamo provato in tutte le maniere, ma in area dell’Empoli c’era sempre qualcuno che respingeva i nostri tentativi. Peccato, ma ci capiterà magari di vincere una volta in cui non meritiamo. Sono molto fiducioso, lo spirito di oggi è quello giusto, ci è veramente mancato solo il gol ma non certo la voglia di vincere. Così facendo, in futuro ne perderemo poche”.

Nagy - “Abbiamo disputato una buona partita ma non abbastanza per i tre punti. Dobbiamo essere più determinati, soprattutto nel passaggio decisivo, abbiamo avuto diverse occasioni ma nell’ultima scelta siamo mancati. Queste sono partite da vincere, ci manca poco, ma quando riusciremo a trovare lo spunto giusto per arrivare più facilmente in porta, sicuramente ci riusciremo. Con un buon possesso abbiamo controllato tutta la gara, l’Empoli è stato sempre molto chiuso ma abbiamo comunque creato, nella ripresa, le opportunità per segnare. Non siamo preoccupati perchè sappiamo di essere forti mentalmente e molto compatti in campo e fuori. A Pescara ci attende un’altra gara importante per tornare in una zona di classifica migliore”.