Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 dicembre 2016

Birsa: "Non so dove possa arrivare questo Chievo"

print-icon
bir

Valter Birsa festeggia un gol con il Chievo (Getty)

Da un gol sbagliato, su rigore, alla 15.a giornata contro il Genoa, a un gol fatto alla 16.a sul campo del Palermo: Valter Birsa parla del momento del suo Chievo 

Il Chievo di Maran vince al ‘Barbera’ di Palermo e decolla anche in classifica: 22 punti e nono posto, a braccetto con la Sampdoria. Uno dei protagonisti di giornata - dopo mister cento gol Pellissier - è Birsa. Che poco meno di una settimana fa aveva sbagliato un rigore decisivo contro il Genoa, e invece oggi ha fatto centro. Ecco le parole del centrocampista offensivo del Chievo.

Birsa dixit - "Durate questa settimana ho avuto un po’ di rabbia addosso per quel rigore sbagliato contro il Genoa. E oggi penso si sia vista. Fortunatamente ho segnato e sono molto contento per me ma soprattutto per la squadra. Un azione bellissima? Noi lo sappiamo che per fare bene e ottenere risultati dobbiamo essere una squadra e giocare da squadra, come se fosse un blocco unico. Coinvolto. Oggi abbiamo dimostrato che sappiamo fare grandi partite. Ma ripeto, possiamo farle solo se giochiamo e pensiamo come collettivo. Non era una partita facile, anche loro sono una buona squadra. In questo momento stanno attraversando un momento di pressione ma possiedono qualità, lo hanno dimostrato anche oggi. Ma noi l’avevamo preparata benissimo, abbiamo disputato una grande gara sia in difesa che in attacco. Obiettivo? Non so dove possa arrivare questo Chievo, noi lavoriamo per toccare il massimo. Anzi, possiamo dire che - rispetto a come abbiamo giocato - abbiamo pure qualche punto in meno. Dobbiamo continuare così, provare ad andare ancora più forte. La mia prestazione? Oggi è andata bene. Ma oggi tutti siamo andati alla grande, abbiamo esaltato le nostre individualità attraverso il collettivo”.