Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 dicembre 2016

Pioli: "Era troppo importante vincere"

print-icon

La sua squadra ha vinto 2-0 contro il Genoa, l'allenatore nerazzurro però non è soddisfatto della prima mezz'ora. E su Gabigol: "Deve avere la pazienza giusta, può rappresentare un grandissimo rinforzo"

Dopo la brutta sconfitta di Napoli, l’Inter si rialza e infila la quarta vittoria casalinga consecutiva. Il 2-0 sul Genoa avvicina i nerazzurri alle zone valide per la qualificazione in Europa League. Contro i rossoblù di Juric, la partita non è stata affatto semplice. E lo stesso Pioli l’ha analizzato ai microfoni di Sky Sport, subito dopo la gara. "Demeriti nostri nella prima mezz'ora ma anche tanti meriti loro. Sono stati bravi a farci giocare poco. Questa vittoria – ha aggiunto - è troppo importante per noi e ci può aiutare a crescere. Lazovic è un giocatore di grandissima velocità, è uno degli esterni più forti del campionato. Dovevamo stare più attenti dentro l'area ed essere più efficaci ed evitare certe disattenzioni, essere meno pigri nella fase difensiva, in difesa non puoi mollare un attimo e devi essere sempre attento”.

Dobbiamo trovare l’equilibrio - L’allenatore nerazzurro ha poi parlato di Joao Mario: “Vorrei che usasse di più la sua forza nelle gambe: la usa bene in fase offensiva ma vorrei la usasse di più anche in quella difensiva. Io credo che conosco le caratteristiche dei miei giocatori ma dobbiamo trovare l'equilibrio di squadra".

"Gabigol, ecco quando giocherà" - I tifosi dell’Inter vorrebbero vedere subito all’opera il giovane brasiliano comprato in estate. Che finora ha giocato solo 16 minuti contro il Bologna: “Sta lavorando bene e sta dimostrando di avere giocate di qualità ma come lui stanno lavorando bene anche i suoi compagni e schiero i giocatori che credono ci possano dare più certezze. Se avrà la pazienza necessaria imparando alcune cose sono sicuro che avrà mezzi per crescere ed è un investimento che potrà dare risultati in futuro".

Il modulo - Lo schieramento a tre in difesa è stata la novità degli ultimi giorni: "Tutti hanno parlato di difesa a 3 ma l'avevamo già interpretata bene con la Fiorentina ed i concetti di gioco che abbiamo credo siano chiari: sto cercando di trovare il modo migliorare per rendere la squadra più efficace".