Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 dicembre 2016

Sampdoria, Pavlovic, Sala e Carbonero in gruppo

print-icon
marco_giampaolo_sampdoria_getty

Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (Getty)

Archiviata la sconfitta di sabato sera, Quagliarella e compagni hanno iniziato a preparare la prossima gara. Buone notizie dall'infermeria, l'allenatore ritrova tre pedine importanti mentre rimane Viviano l'unico indisponibile di lungo corso (anche lui vicino al rientro)

Riprendono i lavori in casa Samp, i blucerchiati sono tornati in campo per preparare il prossimo impegno di Serie A; la squadra genovese deve dimenticare la sconfitta rimediata contro la Lazio sabato sera e proverà a ripartire subito contro il Chievo nel match in programma al Bentegodi domenica alle 15.00. Marco Giampaolo, dopo il 2-1 subito contro la squadra di Inzaghi, aveva concesso ai suoi ragazzi due giorni di riposo ed oggi ha guidato la sessione pomeridiana sui campi del Gloriano Mugnaini di Bogliasco.

L'allenatore ha ricevuto ottime notizie per quello che riguarda gli infortunati; l'infermeria si è ormai quasi svuotata completamente con Jacopo Sala, Carlos Carbonero e Daniel Pavlovic che hanno lavorato per tutta la seduta col gruppo. L'unico indisponibile rimane Emiliano Viviano che anche oggi ha proseguito con le terapie e il lavoro di potenziamento specifico e corre anche lui a grandi passi verso il recupero. In porta a Verona ci sarà ancora Puggioni, che in questo periodo di assenza del titolare ha garantito sicurezza e ordine al reparto difensivo blucerchiato. Per domani, come si legge sul sito ufficiale del club, è prevista una doppia sessione di allenamento. Intanto, a margine della presentazione del nuovo main sponsor della società, anche il presidente Massimo Ferrero è tornato a parlare delle partite giocate dalla sua squadra (in particolare quella contro la Lazio) ed ha poi detto la sua anche su mister Giampaolo.

"Sabato non abbiamo preso una sveglia - ha dichiarato - se Parolo non avesse segnato subito il 2-0 la partita sarebbe finita diversamente; ma si sa che il calcio non è una scienza esatta, un po' come il cinema. L’anno scorso avevamo vinto noi ed abbiamo conquistato punti fondamentali per la nostra salvezza; Viviano riuscì anche a parare un rigore a Candreva. Ci rifaremo all’Olimpico e sarà più eccitante. Che allenatore è Giampaolo? Un ottimo allenatore. Con Montella non è andata bene, poi l’anno scorso ho visto giocare l’Empoli e quando ho parlato con lui mi è piaciuto subito, gioca come Sarri. Sono certo che il prossimo anno faremo male a tutti. A Lotito piace Torreira? Sono solo voci, è da tanto che non sento il presidente della Lazio ma io a gennaio non cedo più nessuno, mentre a giugno sarà tutta un’altra musica. A me piace molto Djordjevic".