Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 dicembre 2016

Il sogno di Milik: "In campo contro il Real"

print-icon

Durante la presentazione del calendario 2017 del Napoli ha parlato anche l’attaccante polacco Milik: "Il mio ginocchio sta bene, dopo il sorteggio ho ancora più voglia di rientrare. Spero di riuscire a tornare in campo tra gennaio e febbraio"

Ginocchio ok - Dieci anni e non sentirli. Il Napoli presenta il calendario 2017, arrivato ormai alla decima edizione. All’evento ha partecipato anche l’attaccante polacco Arkadiusz Milik, che ha fatto il punto sul suo recupero dopo l’infortunio al ginocchio e non solo. Tanti gli argomenti affrontati dal numero 99 azzurro, ecco le sue parole rilasciate in conferenza stampa: "La sfida con il Real Madrid è ovviamente uno stimolo in più per provare a rientrare il primo possibile. Dopo aver saputo del sorteggio la voglia di recuperare è ancora più grande, spero di farcela a tonare in campo per gennaio, febbraio. La squadra comunque sta giocando davvero bene ed ha intrapreso una strada positiva e speriamo che si continua a fare sempre meglio. Le condizioni del mio ginocchio? Sta bene, dopo due mesi adesso mi sento bene. Io mi alleno, sono tornato a correre, poi valuterà il medico per il rientro. Devo aspettare tre mesi per far sì che il legamento sia completamente guarito. Dopo l’ultima visita con il Professor Mariani ritornerà. Ringrazio tutto i tifosi del Napoli per i messaggi di auguri e per la vicinanza mostratami dopo l’infortunio".  

Da Sarri al mercato – Sorriso sulle labbra e battuta pronta, Milik ‘teme’ che Mertens gli rubi il posto: "Sta giocando davvero bene da centravanti, speriamo che quando rientro lui torni a spostarsi sulla sinistra. Mertens è un amico, sono felice per lui. Sarri? Lavoriamo molto sotto l’aspetto tattico, io sono molto felice di essere qui al Napoli, Sarri è un allenatore speciale, questo è il club giusto per me. Europeo con la Polonia? Ora sono infortunato è presto per parlarne, ci sono tante partite ancora da giocare, vediamo. Nuovo attaccante? Non compete a me rispondere a questa domanda: io penso solo a stare bene, lavorare duro e tornare il prima possibile". Real Madrid avvisato.