De Boer: "Esonero? Seccatura, ma avevo offerte"

Serie A
frank_de_boer_2_getty

L'ex allenatore dell'Inter torna a parlare in un'intervista a Fox Sport: "Due giorni dopo l'addio ai nerazzurri si erano fatti avanti molti club. In quel momento però non avevo voglia". Poi ha aggiunto: "Ho deluso il mio staff, ma dopo 85 giorni cambiare casa... è stata una seccatura"

"Due giorni dopo il mio esonero, qualche club aveva già contattato il mio agente. In quel momento però non avevo nessuna voglia. Molte squadre si sono fatte avanti, ma l'Inter è un club di caratura internazionale e una grande società". L'ex allenatore nerazzurro Frank De Boer torna a parlare dell'addio all'Inter avvenuto il primo novembre scorso.

Una situazione difficile per l’olandese che, in un'intervista a Fox Sport, racconta le sue emozioni: "Ho deluso gli uomini che hanno intrapreso questo viaggio con me. E' così che lo sento. L'allenatore guadagna di più e riceve la maggior parte degli onori ma gli assistenti danno tutto per lui. E poi dopo 85 giorni devi fare i bagagli. E' una seccatura, per esempio aver traslocato, cambiato la casa... Questo mi intristisce davvero".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche