Decide Maccarone su rigore, Palermo sconfitto 1-0

Serie A

Lo scontro salvezza del Castellani va alla squadra di Martusciello, che grazie ad un gol di Maccarone dagli undici metri riesce a conquistare tre punti pesantissimi e a salire così a 17 in classifica. I rosanero di Corini, invece, rimangono momentaneamente terzultimi a quota 10

Empoli-Palermo 1-0
78’ su rig. Maccarone (E)

Il tabellino e le pagelle

Nell’importante scontro salvezza della diciannovesima giornata di Serie A l’Empoli riesce a vincere in casa contro il Palermo con il risultato di 1-0. Decisivo il gol di Massimo Maccarone su rigore, pochi secondi dopo il suo ingresso in campo. I toscani tornano così alla vittoria e riescono a salire a quota 17 punti in classifica. La squadra di Eugenio Corini, invece, non riesce ad allungare la striscia di risultati utili consecutivi (dopo il pareggio contro il Pescara e la vittoria contro il Genoa) e rimane così ferma a 10 punti, momentaneamente a +1 su Pescara e Crotone ultime.

Primo tempo -
La prima azione della gara è firmata Palermo, quando pochi secondi dopo il fischio d’inizio è Rispoli a provare il tiro in porta - il giocatore trova però la deviazione di un avversario. La squadra di casa prova poi a cercare di costruire l’azione con Marilungo sulla destra mentre il secondo tiro in porta (impreciso) è ancora dei rosanero: al 6’, infatti, ci prova Morganella. Non va meglio a Nestorovski al 10’, l’attaccante riceve il pallone in area ma controlla male e non riesce a rendersi pericoloso. Per l’Empoli ci prova Mchedlidze ma nemmeno il suo tiro dai 25 metri preoccupa Posavec che blocca senza problemi. Ritmi bassi e poche emozioni, il duello più interessante è quello tra Cionek e Croce. Proprio quest’ultimo crossa anche al 25’ ma non trova Mchedlidze a causa dell’intervento di Goldaniga che devia in angolo. Sull’azione successiva è bravo il portiere dei siciliani a rispondere sul tiro pericoloso di Bellusci. E’ questo il primo vero sussulto del match, che però non si accende e rimane equilibrato e senza emozioni. Al 41’ l’Empoli cerca il gol con un’azione insistita, con Posavec prima e Cionek poi che riescono ad allontanare la palla. Dopo un minuto di recupero termina la prima frazione di gioco.

Secondo tempo - La ripresa inizia con Jajalo che serve Rispoli sulla destra, il calciatore crossa ma ancora una volta non trova nessun compagno pronto ad intervenire. Al 53’ Goldaniga chiude su un tentativo di Saponara dal limite. Parecchi errori di controllo e di impostazione, le due squadre non riescono ad essere pericolose; il Palermo ci prova ancora poco prima dell’ora di gioco, Jajalo calcia dai trenta metri e per togliere la palla dall’incrocio dei pali ci vuole un grande intervento di Skorupski; il portiere della formazione toscana si ripete anche al 61’ su Nestorovski. Ci prova anche Croce dai 20 metri (alto), risponde Quaison che ancora una volta trova il portiere avversario pronto a deviare il tiro alla destra del palo. Ad un quarto d’ora dalla fine, Martusciello inserisce Maccarone e l’attaccante riesce subito a lasciare il segno: il giocatore viene trattenuto da Cionek in area e Valeri fischia il calcio di rigore che lo stesso Maccarone realizza. Empoli in vantaggio, dunque, Palermo che cerca di reagire con i neo entrati Diamanti e Balogh. Proprio quest'ultimo ci prova all'85': dopo essersi liberato di un avvesario, il giocatore calcia ma non riesce a superare Skorupski. Il risultato non cambia nemmeno durante i cinque minuti di recupero, i rosanero non trovano la giocata giusta. Vince l'Empoli 1-0.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche