Lazio, apre nuovo store. Cataldi: "Vorrei restare"

Serie A
09_cataldi_getty

Compleanno speciale per i biancocelesti, che oggi - nel giorno dei 117 anni della società - hanno inaugurato un nuovo store a Roma Est. Presenti anche i giocatori. Cataldi: "Spero di rimanere". Poi Lombardi: "Un gol sotto la curva sarebbe il massimo". Infine capitan Biglia: "Felice per Immobile". 

Tre punti: meglio di così non potevano iniziare. Immobile lancia la Lazio al quarto posto, battuto il Crotone grazie a un gol dell'attaccante (e in campionato sono 10). Entusiasmo alle stelle, anche e soprattutto per il 117esimo compleanno della società biancoceleste. "Un orgoglio". Ieri i festeggiamenti in Piazza della Libertà con circa 1500 tifosi, oggi l'inaugurazione di un nuovo Lazio Style a Roma Est, presso il centro commerciale. Selfie, autografi e sorrisi. Euforia. Presenti, inoltre, anche Cataldi, Lombardi, Felipe Anderson e capitan Biglia, pronti a parlare dei propri obiettivi stagionali attraverso le frequente di Lazio Syle Channel. 

Lombardi sogna un gol sotto la curva - Esordio e gol contro l'Atalanta, poi un palo contro l'Udinese e un rigore conquistato col Crotone. Ottimo impatto: "Quando mi hanno detto che dovevo venire non avrei mai immaginato tutta questa gente, sono il nostro vanto. Tutto questo è bellissimo. Domenica Ciro ci ha dato una grossa mano. Anche per me che tornavo titolare i tre punti erano importanti". Rete annullata per fuorigioco: "Ero già sotto la Nord! Ma il gol arriverà, non è un problema. Dobbiamo mantenerci tra il terzo e il quarto posto, continuare a far bene anche nel girone di ritorno". Infine sulla prossima gara contro l'Atalanta: "Un gol sotto la Nord sarebbe il massimo. Lazio made in Italy? Un sogno. Io, Murgia e Rossi dobbiamo stare coi piedi per terra, siamo agli inizi e sta a noi dimostrare che siamo da Lazio”.

L'ottimismo di Biglia, contento per Immobile -  Rigore sbagliato col Crotone, traversa piena. Ma guai a buttarsi giù: "È un bellissimo clima, ci fa piacere avere questo rapporto con i tifosi. Speriamo di continuare così e scaldare ancor di più l’atmosfera. Sto vivendo un bel momento”. Tre punti fondamentali domenica, quarto posto per la Lazio: "Abbiamo sofferto, ma quando si soffre le vittorie sono più belle, adesso dobbiamo migliorare e riprendere i ritmi dopo le vacanze. Dobbiamo saper gestire le situazioni in campo, altrimenti sbagliamo e siamo imprecisi. La cosa fondamentale sono i tre punti. E il fatto che Ciro si sia sbloccato”.

Cataldi, orgoglio e speranze - "Ho firmato parecchi autografi, c’è moltissima gente, è bello ricevere questo affetto. Il campionato ci sta dando una grande mano, abbiamo chiuso il girone d'andata a 37 punti. Cercheremo già da domenica contro l'Atalanta di ricominciare il ritorno nel migliore dei modi. Non ricordo una partita del Crotone finita in goleada. Tutti ci aspettavamo una partita difficile. Il gol vale tanto per i tre punti per noi fondamentale. Aiuta anche il fatto che abbiamo un po’ di lazialità, all’interno del gruppo la differenza la fa la voglia, quella di correre e lottare fino al 90esimo. E questo va al di là del tifo”. Sulla prossima partita: “L’Atalanta ha fatto un percorso inaspettato, non sarà una gara facile. Arriverà nel pieno della forma, noi ci faremo trovare pronti. Cercheremo di conquistare tre punti perché siamo la Lazio e dobbiamo vincere”. Infine sul futuro, ai cronisti presenti: "È inutile nasconderlo, è difficile giocare qui. Ci sono tanti giocatori e il Inzaghi è messo in difficoltà da quello che succede in settimana. La mia volontà è sempre stata quella di rimanere qui e dimostrare il mio valore, ma ci sono delle situazioni da valutare. Ipotesi prestito? Vediamo, io vorrei rimanere qua”. 

Si torna in campo - Oggi seduta di scarico per gli uomini di Inzaghi, domani riposo. Infine, domenica prossima, l'Atalanta di Gasperini allo Stadio Olimpico, altra rivelazione di questo campionato. Due notizie comunque: rientrano in gruppo Djordjevic (assente col Crotone causa febbre) e Jordan Lukaku (fuori per un problema fisico). Out Murgia per un fastidio muscolare. I due gruppi si sono divisi tra scarico in palestra per i titolari e partitella per le "riserve". C'è anche Rossi, fresco d'esordio in Serie A. La Lazio torna a correre verso l'Atalanta. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche