Politano: "Non raccogliamo quanto meritiamo"

Serie A
matteo_politano_sassuolo_getty

L’attaccante neroverde, tornato da poco dall’infortunio, ha analizzato il suo momento e quello dei compagni, in questo inizio di girone di ritorno che vedrà la squadra impegnata in gare complicate: "Contro Palermo e Pescara sarà una battaglia, vogliamo tornare ad essere tutti in forma"

Il 2017 dei neroverdi si è aperto con un pareggio, uno 0-0 contro il Torino in cui gli uomini di Di Francesco hanno ripreso la loro corsa alla salvezza. E’ questo l’obiettivo dichiarato dall’allenatore nel post gara, per raggiungerlo gli emiliano dovranno riuscire a vincere la prossima gara contro il Palermo al Mapei Stadium. Altra giornata di allenamenti allo Stadio Ricci e oltre al lavoro sul campo sono arrivate anche le parole di Matteo Politano in conferenza stampa. Una stagione particolare quella dell’attaccante classe 1993, che dopo un ottimo inizio è stato fermato da qualche problema fisico di troppo. Contro il Torino Politano ha giocato 72’ minuti e così ha parlato delle sue volontà e del momento della squadra.

La condizione della squadra - "Prima di Natale avevamo giocato delle buone partite, purtroppo senza raccogliere punti. Domenica volevamo dimostrare di essere tornati e con il Toro volevamo vincere ma ci siamo trovati di fronte un avversario organizzato che ci ha messo davvero in difficoltà, soprattutto nel primo tempo. Nella seconda frazione di gioco, poi, c’è stato più equilibrio. Domenica rientrerà Mazzitelli e speriamo nel ricorso per riavere anche Pellegrini, non so ancora con quale modulo giocheremo. Sono decisioni che spettano all’allenatore. Io, Duncan e Berardi dobbiamo recuperare la condizione perché siamo stati fuori tanto tempo e tutti e tre speriamo di farlo al più presto. Gli altri a disposizione stanno bene".

Gli infortuni - "E’ evidente che gli infortuni ci hanno tolto tanto, non è mai facile affrontare due competizioni senza tutta la rosa a disposizione. Ora speriamo di recuperare presto Missiroli, Cannavaro e Gazzola, spiace non poter avere giocatori importanti come Biondini e Magnanelli fino al termine della stagione. Ma è anche vero che chi ha giocato al posto degli infortunati ha fatto bene anche se non abbiamo raccolto quello che meritavamo. Pazienza, guardiamo avanti partita dopo partita cercando di fare più punti possibili. E poi c’è la Coppa Italia, una competizione in cui vorremmo andare avanti e giocarcela. Il Palermo? Sarà una battaglia - ha aggiunto Politano - loro hanno bisogno di punti, noi anche e vogliamo tornare a vincere".

Campo e mercato - "Lo stesso discorso vale per il Pescara: all’andata avevamo tutta la rosa a disposizione e abbiamo fatto una partita perfetta, esprimendo il nostro calcio; poi è arrivato lo 0-3 a tavolino. Credevamo nel ricorso, anche perché i punti ce li siamo guadagnati sul campo ma non è andata così. Mercato? Sto benissimo qui e sono molto felice, a giugno deciderà la società. E’ arrivato Aquilani che è un grandissimo giocatore e ci darà una grossa mano, credo che siamo abbastanza coperti in tutti i ruoli".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche