Pescara, Cubas: "Mi ispiro a Gago, sogno Verratti"

Serie A
cubas_pescara

Presentato l'ex centrocampista del Boca, prime parole in conferenza stampa: "Qui per la salvezza, il calcio italiano è uno dei più difficili d'Europa". Dribblata la domanda sulla Juve: "Per i prossimi 6 mesi penso solo a fare bene"

Il Pescara di Oddo si rinforza, con l'obiettivo salvezza sempre vivo: Stendardo, Bovo, Cerri, Gilardino. Fino ad Andrés Cubas, centrocampista argentino appena arrivato dal Boca Juniors. Classe '97, sbarca in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 4 milioni (qualche anno fa era stato opzionato dalla Juve nell'affare Tevez). Martedì è arrivato in Italia all'aeroporto di Roma Fiumicino. Saluto breve e via a Pescara, in macchina. Oggi, invece, la presentazione in conferenza stampa tra modelli, ambizioni e futuro. A tutto Andrés Cubas, ecco le sue parole: "Dopo le vacanze è nata la possibilità di venire qui in Italia ed è una bella opportunità, spero di avere le mie possibilità di giocare, quelle che negli ultimi tempi non ho avuto al Boca".

"Mi ispiro a Gago, voglio la salvezza! Su Verratti..." - Cubas glissa la domanda sulla Juventus, è concentrato soltanto sul presente: "In questi sei mesi penso soltanto al Pescara e alla salvezza, poi se il club vorrà riscattarmi sarei felice di restare qui". Qualche paragone poi, specie con Torreira della Samp: "Io come lui? Non lo conosco molto, ma sono un giocatore che dà intensità e dinamismo. Conosco di più Verratti, è un grande giocatore e mi piacerebbe fare la sua carriera". Consigli? "Non ho parlato con nessuno del Boca del calcio italiano, ma so che è uno dei più difficili d'Europa, molto fisico e dinamico". Sulle origini e la chiamata del Boca: "Provengo della provincia di Buenos Aires, a 12 anni gli osservatori del Boca mi hanno visto e mi hanno portato subito nel club, a 17 anni sono arrivato in prima squadra". Punti di riferimento, due su tutti: "Mi ispiro a Fernando Gago (ex giocatore della Roma) e a Sebastian Battaglia, la mia posizione è centrocampista basso in un centrocampo a 3. Fisicamente sto bene, se il transfert arriva e l'allenatore vuole impiegarmi ci sono. Campagnaro? Lo conosco di nome e l'ho ammirato in tv, con lui e Bizzarri posso prendere confidenza con il gruppo".

 

Stop per Zampano - Una brutta tegola per Oddo, si ferma il terzino (uno dei migliori nel girone d'andata). Out per 15 giorni, l'ex Juve Stabia salterà le gare contro Napoli e Sassuolo. Potrebbe rientrare il 28 gennaio con l’Inter o l’1 febbraio con la Fiorentina. Ecco il comunicato sul sito della società: "Infortunio per Francesco Zampano, il calciatore a seguito di un fortuito scontro di gioco, si è sottoposto ieri a esami strumentali che evidenziano una distorsione alla caviglia sinistra con una previsione di stop quantificabile in 15 giorni più rivalutazione". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche