Lazio, ancora Luis Alberto. Wallace: "Siamo forti"

Serie A
Wallace_Lazio_Getty

Prima la vittoria col Crotone, ora l'Atalanta. Sempre all'Olimpico. I biancocelesti vanno verso il 3-4-2-1: confermato Luis Alberto, torna Bastos. Mentre Wallace ha parlato a Lazio Style Radio: "Qui sto benissimo"

Dopo il Crotone, ecco l'Atalanta per la Lazio di Inzaghi: squadra rivelazione di questo campionato al pari dei biancocelesti. Quarto posto, 37 punti e l'obiettivo Europa. Adesso - all'Olimpico - i nerazzurri di Gasperini, che intanto hanno perso Gagliardini (volato all'Inter).

Chi gioca domenica? - L'ultima seduta conferma le sensazioni dei giorni scorsi, Lazio verso il 3-4-2-1. Qualche conferma, qualche ritorno. Infine loro, certezze totali come Ciro Immobile, titolare inamovibile al centro dell'attacco: "Voglio la Champions e i 20 gol in Serie A!" aveva detto in conferenza. Si impegnerà a farlo. Gli altri? Marchetti tra i pali, mentre nel terzetto difensivo potrebbe tornare Bastos, pronto ad affiancare Radu e de Vrij (Chelsea e Man Utd su di lui). Nei quattro a centrocampo, invece, torna Felipe Anderson (Basta verso la panchina), poi Parolo, Biglia e Lulic (con Murgia e Leitner come alternative, Cataldi è andato a Genoa). Confermato Luis Alberto nell'undici iniziale, affiancherà Milinkovic-Savic sulla trequarti. Davanti spazio al solito Immobile (dieci reti in campionato per l'ex Toro). 

"Inzaghi è forte, abbiamo una gran difesa!" - 13 presenze e un gol, bel momento per Wallace. Nonostante il passo falso nel derby con la Roma, l'ex centrale del Monaco ha la fiducia di Simone Inzaghi. Tra calcio italiano, ricordi e rapporto coi compagni, il brasiliano si è raccontato ai microfoni di Lazio Style Radio: "Mi sento bene, la squadra è ok. Abbiamo una partita importante domenica contro l’Atalanta. Io sono contento perché nella squadra va tutto per il verso giusto, i compagni sono forti. Ci sono tante brave persone, tanti bravi ragazzi. Siamo tutti forti in difesa, andiamo a vincere la partita”. Altri brasiliani in rosa “Sì, è importante. Ci divertiamo moltissimo anche fuori dal campo. Specie con Felipe, mi ha dato tantissimi consigli”. Wallace ha giocato pure in Europa: “Mi ha aiutato tantissimo perché in Champions ho giocato contro grandi squadre come l’Arsenal, ad esempio". Ora difensore, prima no: "Il mio primo ruolo da giocatore è stato quello di playmaker, il ruolo in cui gioca Biglia”. Il difensore biancoceleste si è poi soffermato sul primo gol con la maglia della Lazio e sulla figura di Simone Inzaghi: “Ricordo bene la partita col Genoa, quella in cui ho segato, è stato speciale. Emozionante. Tutti i giorni mi sento con i miei amici e con la mia famiglia in Brasile, ho anche un figlio lì. C’è molta tattica nel calcio italiano. Inzaghi è un grande professionista ed è forte". Infine, sulle preferenze: "Mi trovo bene sia nella difesa a tre che in quella a quattro”. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche