Savic-Immobile, rimonta Lazio: 2-1 all'Atalanta

Serie A

Sfida d'alta classifica tra le due sorprese del campionato, i biancocelesti vincono in rimonta. Palo di Luis Alberto, Gomez show. Espulsi Inzaghi e Gasperini per proteste. Alla fine, però, ci pensa Immobile su rigore

LAZIO 2-1 ATALANTA

21' Petagna, 45' Milinkovic, 68' Immobile

Cronaca e tabellino del match

Gioco, partita, incontro. E rimonta fondamentale. La Lazio batte l'Atalanta e va a 40 punti, consolidando il quarto posto. Apre Petagna, chiude Ciro Immobile su rigore. 

Pronti, via ed è subito Lazio - Rivelazioni ne abbiamo? Lazio-Atalanta allo stadio Olimpico, sfida d'alta quota tra due sorprese del campionato. Inzaghi contro Gasperini, obiettivo Europa: "Ora viene il bello". Al 3' Immobile ci prova col destro, palla vicinissima al palo. L'Atalanta risponde subito con Gomez, ma il suo sinistro è fuori di poco (4'). Partita intensa. Perché tra Immobile e Petagna è sfida a chi tira più verso la porta: prima l'ex Toro, poi Andrea. Conclusioni centrali però, portieri attenti e sicuri. Al 14' grande chance per i biancocelesti. Luis Alberto si gira e tira, palla sul palo dopo deviazione di Berisha. Brivido Lazio.

Radu sbaglia, Petagna no - E nel momento migliore dei biancocelesti viene fuori l'Atalanta, imprevedibile come sempre. Radu perde palla a centrocampo, Kurtic recupera e serve Petagna. Controllo, tiro, gol. Lasciato completamente solo dai centrali della Lazio. Vantaggio nerazzurro (quarta rete in campionato per Petagna, che non segnava dalla sfida contro il Napoli del 2 ottobre 2016). Immobile&co ci provano spesso, tirano in porta e cercano di sfruttare le fasce, ma l'Atalanta regge. Solida. Caldara fa buona guardia. Al 26' Gasperini toglie Konko - schierato a centrocampo - e manda in campo Grassi. Più qualità in mezzo. 

Inzaghi spulso, ma pareggia Milinkovic-Savic - Lazio un po' confusa, spaesata. Costruisce con difficoltà, c'è nervosimo: Inzaghi, infatti, viene allontanato per proteste al 40esimo (polemica col quarto uomo). Poi, un lampo. Il guizzo che serviva. Punizione sulla trequarti allo scadere, Lulic pesca Milinkovic ed è pareggio. Quarto gol in campionato per l'ex Genk. 

Gomez show - Spazio alla ripresa, Atalanta sempre protagonista. Show del Papu Gomez sulla corsia mancina, slalom e dribbling per l'argentino. Li salta tutti lui come birilli e arriva sul fondo, ma Marchetti è bravo a respingere con la mano (55'). Ancora Atalanta: Petagna ci prova al volo ma il suo sinistro esce di poco, un altro pericolo per la Lazio, che prova a ricompattarsi piano piano. I ragazzi di Inzaghi - col vice Farris in panchina - vengono fuori alla distanza e ci provano con Bastos, ma il colpo di testa dell'angolano è impreciso. Palla fuori (62').

Ci pensa Immobile - Sortite, affondi, punture di spillo. La Lazio si mostra in avanti con continuità e trova il calcio di rigore al 68esimo: Immobile si allunga il pallone, Berisha lo travolge. L'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto. Immobile segna. Undicesimo gol in campionato per l'attaccante, nuovamente in rete dopo la sfida col Crotone. Al 76esimo l'ex Siviglia ci riprova, ma Berisha compie un'ottima parata e devia in angolo. L'Atalanta prova a reagire, manda in campo anche Paloschi. Gasperini, però, viene espulso come Inzaghi. Ma è ancora Lazio, con Milinkovic che si mangia un gol fatto quasi allo scadere. Solo dentro l'area, solissimo. Immobile lo libera bene ma il serbo spara alto da due passi. Occasione sfumata. Ma nonostante l'assedio finale nerazzurro vince la Lazio. Ci pensa (ancora) Immobile. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche