Sassuolo, poker al Palermo. Empoli, pari prezioso

Serie A

Una doppietta di Matri e un'ottima partita di Berardi permettono al Sassuolo di tirare su la testa: 4-1 ai rosanero di Corini. Prezioso 0-0 al Ferraris contro la Sampdoria per l'Empoli

SASSUOLO-PALERMO 4-1

9’ Embalo (P), 15’ , 56' Matri (S), 24’ Ragusa (S), 38’ Politano (S)

Cronaca e tabellino del match

Primo tempo - Partita vivace nelle sue prime battute, con il Sassuolo che si prende la briga di condurre il gioco. Prima occasione sui piedi di Alessandro Matri, al minuto 5: la sua girata sugli sviluppi del calcio d’angolo salvata da Embalo nei pressi della riga di porta. Ma ad andare in vantaggio è il Palermo, all’8’: Nestorovski conduce il contropiede e di tacco serve Quaison, che salta consigli e deposita in rete la palla dello 0-1. Il pareggio dei neroverdi, però, non si fa attendere: al 15’ tocco filtrante di Berardi e Matri trova un gran destro dal limite dell’area. Battuto Posavec e 1-1. La partita è divertente, i ritmi alti. E infatti subito al 24’ ecco il 2-1 del Sassuolo: Vitiello saltato da Ragusa in area e l’attaccante neroverde ha gioco facile nel saltare con un cucchiaio Posavec. 2-1 Sassuolo, ma difesa palermitana colpevole. Tra i più brillanti del primo tempo sicuramente Domenico Berardi, autore di due assist.

Secondo tempo - Comincia sulla falsariga del primo. Tra i più ispirati ancora Berardi, capace di servire ai suoi compagni palloni sempre pericolosi. Al 21’ Alessandro Matri firma la doppietta personale: l’ex attaccante del Milan approfitta al 66’ di un brutto errore di Morganella e sigla il 3-1 per i neroverdi. La difesa Palermo, però, ancora una volta fa acqua da tutte le parti. Al 34’ Ragusa sfiora il 4-1: il suo destro va di poco largo. Ma passano giusto 3’ minuti e il Sassuolo il quarto gol lo trova: Defrel riparte in contropiede e serve Politano, capace di piazzare il pallone di piatto alle spalle di Posavec. Il monologo rosanero continua fino al 90’: la vittoria per 4-1 è meritata. Ora per il Palermo si mette male.

SAMPDORIA-EMPOLI 0-0

Cronaca e tabellino del match

Primo tempo - Empoli aggressivo nei primi minuti di gara, con la Sampdoria schiacciata nella sua metà campo. I blucerchiati ci mettono però poco per riprendere campo: l’occasione di Schick al 13’ ne è la riprova, il suo tiro però termina largo. Muriel rincara la dose, dopo tre minuti: palla dentro dalla sinistra, il colombiano è però sbilanciato e spara alto. A sorpresa la prima, grandissima occasione della gara è per l’Empoli: al 31’ Palombo atterra in area Mchelidze da ultimo uomo e viene ammonito; il rigore del georgiano, però, è parato in grande stile da Puggioni. Il primo tempo si conclude così, senza ulteriori occasioni pericolose.

Secondo tempo - Poche emozioni nei primi minuti del secondo tempo, squadre prudenti e molto corte. La Sampdoria poi gradualmente cresce, ma non riesce a far male da subito ai toscani. Ci prova Muriel - a secco ormai da diverse settimane - al 30’: il suo destro finisce largo di poco. Ancora Muriel in azione al 33’: palla dentro di Torreira, ma il tiro ravvicinato del colombiano è prima smorzato da Skorupski e poi allontanato da Laurini sulla riga di porta. La Sampdoria alza i ritmi, a caccia di una vittoria che manca dal 4 dicembre. Nonostante l'estrema pressione degli ultimi minuti il gol non arriva. L’Empoli pesca un pareggio fondamentale per la sua salvezza, i blucerchiati ancora a bocca asciutta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche