Maradona: "Messi e Dybala migliori di Higuain"

Serie A
Diego Armando Maradona (Getty)

L’ex calciatore del Napoli ha preso parte alla cerimonia della Hall Of Fame della FIGC dove è stato anche premiato dal sindaco di Firenze: "Con De Laurentiis lavoriamo per il futuro, parleremo ancora. Su Sarri mi ero sbagliato"

Altra giornata importante per Diego Armando Maradona, dopo il ritorno a Napoli e lo spettacolo al teatro San Carlo che lo ha visto protagonista, l’ex numero 10 dell’Argentina è entrato a far parte della Hall Of Fame della FICG. Premiato all’interno di Palazzo Vecchio durante la cerimonia, Maradona ha poi anche parlato sul palco. Napoli, Sarri, Higuain e il futuro: tanti gli argomenti trattati dal 'diez'.

Su Messi, Higuain e Dybala -
"Finalmente sono potuto venire in Italia per ritirare un premio - ha detto - vengo da Napoli. Lo spettacolo di ieri? Non sono un attore, abbiamo fatto una cosa per la gente, io faccio un po' di tutto e sono contento perché alla fine è venuta una bella cosa. Messi, Dybala e Higuain sono tre grandissimi giocatori, totalmente diversi. Messi credo che sia il migliore di tutti e tre, quando ha la palla tra i piedi sa fare meglio di tutti. Paulo crescerà e Higuain continuerà a fare gol, ma non è della categoria degli altri due; con la palla tra i piedi lui la tiene solo così così. Dico quello che vedo".

Passato e futuro a Napoli - "Ricordo ancora quando a Napoli ho vinto lo scudetto dell'86 e tutta la città si è colorata di azzurro c’era simbiosi totale tra me e tutta la città. Oggi essere qui in mezzo a tutti questi campioni del passato mi fa sentire a casa, in mezzo al calcio, ci sono persone che hanno fatto felici in qualsiasi maniera i loro tifosi per come hanno giocato a pallone e questo mi fa molto piacere, essere qui con loro è un onore. A proposito di Napoli ho incontrato il presidente anche ieri, ci siamo parlati su alcune cose; adesso mi ha invitato alla partita contro il Real Madrid, continueremo a parlare e vedremo che cosa si potrà fare per Napoli in Italia e nel mondo. Io adesso sto lavorando a Dubai e vedremo cosa decideremo di fare".

Su Sarri e il premio ricevuto - "Ho già detto che su Sarri mi ero sbagliato, io avevo detto quello che pensavo dopo lui ha cambiato la squadra, ha fatto bene e io ho riconosciuto il mio errore. Un allenatore può non far funzionare una squadra di calcio poi prenderne un'altra e farla diventare grande. Sarri a Napoli sta facendo cose incredibili, questa squadra mi piace. Peccato perché la Juventus è sempre troppo sopra, mi è piaciuto che abbia perso qui a Firenze”. Dopo aver ricevuto il premio dal sindaco Dario Nardella, Maradona ha poi aggiunto: “Sono contento perché quando noi giocavamo qui non si dava il pallone d'oro agli stranieri, per questo sono molto felice di questo premio ricevuto oggi, perché è il primo pallone vinto in Italia. E pazienza se non è d’oro”. Infine, l’argentino ha consegnato una delle sue storiche maglie della Nazionale albiceleste al museo del calcio italiano.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport