Insigne-Callejon, il Napoli piega un buon Milan

Serie A

Una vittoria pesantissima. Agli azzurri di Sarri bastano tre minuti (dal 6' al 9') per prendere un vantaggio incolmabile per gli avversari. Ai rossoneri di Montella non basta una fortissima reazione e il gol di Kucka al 37' per rimontare

MILAN-NAPOLI 1-2

6' Insigne (N), 9' Callejon (N), 37' Kucka (M)

Cronaca e tabellino del match

Al Napoli bastano 3 minuti. Dopo un inizio gara perfetto. Con un uno-due velocissimo (Insigne-Callejon) la squadra di Sarri piega un buon Milan 2-1 e aggancia momentaneamente la Roma a 44 punti, uno in meno della Juve. Che deve disputare però ancora due gare. I rossoneri restano a 37 punti: dovranno giocare però la partita rinviata a causa della Supercoppa italiana a Doha, prima di Natale. A San Siro, nell’ultimo dei due anticipi della 21^ giornata, va in scena un match bellissimo: cambi di fronte continui, difese non impeccabili, gol e giocate d’autore. Gli azzurri di Sarri partono fortissimo: nei primi minuti sembrano giocare alla playstation. I tre davanti: Callejon, Insigne e Mertens si trovano a meraviglia. Dopo essere andati in vantaggio per 2-0 con Insigne (sesto gol al Milan, la sua vittima preferita in Serie A), e Callejon, il Napoli ha fallito un facile 3-0 con Mertens al 29’. A quel punto è arrivata la reazione del Milan: al 37’ l’1-2 di Kucka ha permesso un secondo tempo ancor più bello del primo.

 

Le scelte - Nella sera della 50^ presenza in Serie A per il non ancor 18enne Donnarumma, Montella conferma le scelte della vigilia. A centrocampo c’è Pasalic e non Bertolacci. Al posto dello squalificato Locatelli c’è Sosa. In avanti accanto a Bacca ci sono Suso e Bertolacci. Il Napoli risponde con il classico 4-3-3: in difesa Tonelli affianca Albiol. A centrocampo, Allan e Hamsik supportano Jorginho. In avanti confermati i tre "piccoletti" Callejon, Insigne e Mertens.

Quando vede Milan… - A inizio gara, Mertens prende per mano il Napoli, con i suoi primi due assist della stagione: al 6’ serve Insigne, bravo a battere di sinistro Donnarumma. Al 9’ Callejon, che raddoppia tornando al gol dopo nove gare di digiuno. Il Milan nei primi minuti incassa. Dopo aver trovato i primi due gol con i primi due tiri in porta, il Napoli continua a premere. Al 29’ però, Mertens colpisce male davanti a Donnarumma e fallisce il tris. E’ lì che il Milan prende fiducia. Il pressing a tutto campo funziona, gli azzurri di Sarri sbagliano qualcosa di troppo in fase di impostazione, e i rossoneri ne approfittano. Al 37’ Kucka (al suo primo gol a San Siro in carriera), batte Reina.

Secondo tempo bellissimo - La ripresa è fantastica. Al 47’ Pasalic colpisce la traversa. E San Siro trema. Ma il Milan ci prova con insistenza: con Abate, ancora Pasalic e un grandissimo Bonaventura, a tutto campo. Il Napoli risponde con un pallonetto di Insigne, con Mertens. Nell'assedio finale, i rossoneri mandano avanti anche Donnarumma. L'ultimo colpo di testa è suo. Il risultato però non cambia, sarebbe stato troppo. A San Siro vincono gli azzurri di Sarri, grazie anche all'effetto Maradona.  


 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche