Sampdoria, Giampaolo: "Voltiamo pagina"

Serie A
Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (ansa)
marco_giampaolo_tim_cup_ansa_2

Rialzare la testa dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia e tornare a vincere anche in Serie A; questo l'obiettivo dei blucerchiati. L'allenatore: "Se vogliamo migliorare dobbiamo fare anche cose che non rientrano nelle nostre caratteristiche principali"

La Sampdoria cerca di tornare ad ottenere i tre punti che mancano da inizio dicembre, anche per cancellare la sconfitta di giovedì contro la Roma all'Olimpico. La formazione genovese vuole risollevarsi e contro l'Atalanta (a Bergamo, alle 18) per ritrovare certezze e punti in vista delle prossime partite. Così Marco Giampaolo ha presentato la sfida in programma.

Sul momento della squadra - "Bisogna voltare pagina e ripartire, perché abbiamo un altro impegno bello tosto che ci attende, domani ci sarà da correre tanto. Dopo aver analizzato le situazioni relative alla partita di Roma, ripartiamo con grande senso di responsabilità. Per quanto riguarda la formazione, Cigarini giovedì ha giocato una buonissima partita ed è un giocatore con tanta esperienza. Bereszynski ha esperienza internazionale, non si è risparmiato, anche se deve ancora capire alcune cose. Djuricic ha qualità individuali interessanti, al netto dell’errore sul secondo gol subito mi ha soddisfatto. Skriniar? La stagione passata aveva giocato pochissimo, ma in lui ho sempre intravisto grandi doti".

Sulla formazione - E ancora: "Ho due terzini come Pavlovic e Dodô, uno deve giocare in quel ruolo perché l’idea è quella di riportare Regini al centro. Facendo le dovute valutazioni si può dire che a oggi la linea a quattro vista in campionato è stata la più affidabile, ma devo uscire dall’equivoco a sinistra. Se Regini resta a sinistra, serve un centrale in più. Oppure uno tra Pavlovic e Dodô deve essere titolare". Passando poi a parlare degli obiettivi della squadra in questa stagione Giampaolo aggiunge: "La Sampdoria deve fare il massimo e qualcosa in più di quelle che sono le sue possibilità. Con la squadra sono sempre franco: sottolineo le cose positive fatte e quelle che invece vanno migliorate".

Sugli obiettivi -
"Se vogliamo migliorare però dobbiamo fare anche cose che non rientrano nelle nostre caratteristiche principali” ha poi detto l’allenatore. E sull’avversario di domani: “L’Atalanta è la classica squadra di Gasperini, con ottimi valori tecnici e che palleggia bene. Ci sarà da correre tanto, ma avremo bisogno di freschezza fisica e mentale. Non abbiamo tempo per recuperare. Per quanto riguarda i gol, nell’ultimo periodo ne abbiamo realizzati meno di quelli che avremmo potuto fare. La rete di Quagliarella contro il Sassuolo? E’ una situazione che viene dall’attitudine del giocatore e ogni calciatore ha le sue".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport