Lazio, Patric può giocare: ancora out Kishna

Serie A

Prove tattiche per Inzaghi, Djordjevic confermato dal primo minuto. Ancora fuori l'esterno olandese, mentre il serbo ha recuperato e ci sarà. Parla anche Elez, in prestito al Rjieka "Non penso ai biancocelesti, a cosa potrà accadere"

Un solo obiettivo in casa Lazio: rialzare la testa. Subito, senza scuse. Dimenticando la brutta sconfitta con la Juve per 2-0. Inzaghi ha già le idee chiare su chi schierare sabato alle 18. Immobile non ci sarà, spazio a Djordjevic dal primo minuto. Occasione importante per lui. Esterni? Felipe Anderson e Lulic (tornato dopo la squalifica). Un avvertimento in sala stampa: "Non siamo più gli stessi di prima, dobbiamo ritrovare lo spirito di Auronzo". Inzaghino se n'è accorto e corre ai ripari, col Chievo si va verso il solito 4-3-3. Marchetti tra i pali, poi due ballottaggi in difesa: Patric o Basta sulla fascia destra (il serbo ha recuperato dall'affaticamento muscolare), Wallace o Wesley Hoedt accanto a de Vrij. C'è ancora tempo. In mezzo, infine, il solito terzetto: Parolo, Biglia e Milinkovic. Tra gli assenti c'è Kishna, out per un problema al polpaccio. Il centravanti di scorta sarà Alessandro Rossi, dovrebbe essere convocato nonostante l'allenamento differenziato svolto in mattinata: sabato scorso, infatti, il classe '97 ha rimediato una distorsione alla caviglia durante il match con la Primavera.

Birsa avverte la Lazio - Così il trequartista sloveno in conferenza stampa, molto determinato: "Adesso dobbiamo pensare solo alla Lazio, un'altra rivale di alto livello. I biancocelesti per nostra sfortuna sono una squadra in forma, che sta facendo molto bene. Noi però a Roma andremo a fare la nostra gara, proprio come abbiamo fatto contro la Fiorentina. Vogliamo ripeterci in questo senso, magari con un ulteriore miglioramento. E un pizzico di fortuna".

Elez, chi si ri...sente - Nessuna presenza in prima squadra con la Lazio, solo prestiti. Josif Elez, ve lo ricordate? Centrale difensivo del '95, campione d'Italia con la Primavera. Oggi gioca nel Rjieka (Serie A crotata, la squadra della città di Fiume), ma si era parlato di un suo trasferimento al Torino. Tutto smentito: "Ho letto questa notizia sui portali italiani, ma non mi ha disturbato in alcun modo perché faccio parte di questa squadra fino a giugno. Per quanto mi riguarda non ho ricevuto nessuna offerta dal Torino, quindi non si può dire se c'è qualcosa di concreto o meno". Elez è in prestito al Rijeka, non pensa al futuro: a giugno però il club croato potrebbe chiedere il cartellino del giocatore: "Non penso alla Lazio e a quello che potrebbe succedere. Io mi alleno, gioco e rimango concentrato, qualsiasi cosa accada".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche