Sassuolo, stop per Lirola. Cannavaro a parte

Serie A
pol_lirola_sassuolo_getty

Nelle prossime ore l'infortunio dello spagnolo verrà valutato con maggiore certezza, cercando di capire se potrà scendere in campo per affrontare la sua ex squadra. In due hanno lavorato a parte, domani sessione al Mapei Stadium a porte chiuse

Mentre a Torino i calciatori bianconeri dicono di voler mostrare la giusta cattiveria anche fuori casa, quelli del Sassuolo continuano a preparare la prossima sfida proprio contro la Juventus dell'ex Massimiliano Allegri. Una "partita che si prepara da sola", come hanno affermato i ragazzi neroverdi nelle scorse ore, contro Higuain e compagni la formazione emiliana andrà alla ricerca di un'altra vittoria dopo quella dello scorso turno contro il Pescara per trovare continuità e ulteriore fiducia in vista dei prossimi match. Anche quest'oggi la squadra guidata da Eusebio Di Francesco ha lavorato nel pomeriggio allo Stadio Ricci e ha continuato così la marcia di avvicinamento all'appuntamento in programma domenica alle 15:00.

Come si legge sul sito del club i calciatori a disposizione hanno iniziato la sessione con un riscaldamento seguito da esercitazioni specifiche per reparto e sviluppo della manovra. Infine c'è stato tempo anche per una partitella finale a tutto campo. Capitolo infortunati: hanno svolto un lavoro differenziato sia Paolo Cannavaro che Simone Missiroli, non ha invece preso parte alla seduta l'ex bianconero Pol Lirola, che nelle prossime ore si sottoporrà ad ulteriori accertamenti per verificare l'entità della problema muscolare riscontrato nelle scorse ore eventuali tempi di recupero.

Da capire dunque se il calciatore potrà affrontare quella che è stata la sua ex squadra; proprio della sua esperienza a Torino lo spagnolo ha parlato ai microfoni di Flash Neroverdi, a tre giorni dalla partita contro la Juventus: "Il Sassuolo sarà lo stesso di sempre - ha detto - giocherà sull’intensità, correrà tanto e darà più di quanto daranno gli avversari per potere equilibrare le forze. Personalmente mi ritroverò davanti alcuni compagni e sono sicuro che sarà emozionante. Non prendere gol dalla squadra bianconera sarebbe il top. In casa loro ce ne hanno fatti tre in pochi minuti e sappiamo cosa voglia dire affrontare attaccanti del calibro di Higuain, Mandzukic, Dybala e tutti gli altri". Per la giornata di domani è prevista una nuova sessione di allenamento al Mapei Stadium a porte chiuse.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche