Lazio, c'è il Pescara: de Vrij si allena in gruppo

Serie A
GettyImages-626987232

Sospiro di sollievo per i biancocelesti, l'olandese si allena col gruppo. C'è anche l'ex attaccante del Barcellona, tornato dalla Coppa d'Africa. Scattano le prime prove tattiche per il Pescara. E Folorunsho interviene a Lazio Style: "La convocazione a San Siro un'emozione unica, pronto a dare una mano"

Ok l'entusiasmo di San Siro. Ok l'impresa e la semifinale con la Roma. Ma ora testa al campionato, c'è il Pescara di Oddo per Inzaghi. Gara ostica e in trasferta. Subito un sospiro di sollievo dopo l'allenamento odierno: Stefan de Vrij si allena col gruppo e ci sarà (aveva saltato la sessione di ieri a causa di un leggero affaticamento, motivi precauzionali). C'è anche Keita, anche se l'ex Barcellona partirà probabilmente dalla panchina. A gara in corso può essere decisivo, le sue accelerazioni possono far male. Inzaghi deciderà nella rifinitura di domani. Anderson e iImmobile ovviamente confermati nel solito tridente. Altri? C'è Milinkovic-Savic, anche lui ha recuperato dalla botta alla caviglia. L'unico asssente è Cristiano Lombardi: questa mattina il ragazzo ha lavorato soltanto in palestra per un problema al ginocchio. Tornerà a disposizione per la gara con il Milan, salterà la trasferta di Pescara. 

Folorunsho: "Che emozione la convocazione a San Siro" - Inzaghi in emergenza, dubbi su dubbi. Milinkovic non c'è, Leitner è partito. "Chi porto in panchina a San Siro?". Squadro in Primavera, c'è Michael Folorunsho, centrocampista classe '98 della Lazio di Bonatti. Panchina tra i grandi, niente esordio. Ma l'emozione di "Folo" è grandissima, raccontata sulle frequenze di Lazio Style Radio: "Da quando sono piccolo sognavo la convocazione in prima squadra. Andare in panchina in uno Stadio come San Siro, in occasione di un quarto di finale contro una squadra come l’Inter, è stata un’emozione veramente bellissima. Sto giocando da inizio anno per fare il salto di qualità. Non me lo aspettavo, è arrivata la chiamata e ci credevo a stento. Inzaghi non mi ha detto nulla in particolare, ha chiesto una mano. Sono stato pronto a qualsiasi cosa. Se Rossi ed io siamo stati in prima squadra, è stato merito della Primavera".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche