Napoli, Adl: "Real sfida infernale, Maradona c'e'"

Serie A

Da Dimaro, dove ha presentato il prossimo ritiro estivo, il presidente del Napoli ha spaziato a 365 gradi, parlando della sfida contro il Real in Champions e dello strapotere della Juventus in campionato, ma non solo: "I bianconeri hanno una sana cattiveria, a Madrid sarà una sfida infernale, ma Maradona sarà con noi" 

La Sfida al Real Madrid in Champions League, la rincorsa alla Juventus in campionato e il rapporto con Maurizio Sarri. E' un fiume in piena Aurelio De Laurentiis, parla di tutto e come al solito lo fa senza peli sulla lingua. Noi di Sky lo abbiamo intervistato a Dimaro, dove il numero uno della società azzurra ha presentato l'oramai consueto appuntamento con il ritiro estivo del suo Napoli.

Obiettivo Madrid - "Quella contro il Real sarà una partita infernale, da affrontare con una concentrazione diversa. Dovremo giocare a testa alta, forti delle qualità dei nostri giocatori dei quali non credo tutti abbiano capito il vero valore. Sarri poi ha un gioco unico in Europa, per questo sono certo che ce la potremo giocare alla pari. Io per scaramanzia avrei preferito disputare la prima al San Paolo visto come è andata con il Benfica. Maradona? Sarà con noi, gli ho parlato e mi ha confermato che verrà con la squadra al Bernabeu. Mi ha fatto cambiare i voli ma ci sarà se non gli succede qualcosa. Vorremmo ospitarlo assieme a mia moglie e alla sua compagna vicino al presidente del Real".

Scudetto e Sarri - "Credo ancora nello scudetto, nonostante davanti ci sia una Juventus che ha dimostrato di avere più cattiveria di noi. Nel calcio non si sa mai. Il mio rapporto con Sarri? Io sono monogamo e amorevole, anche se ogni tanto scazziamo. Gli ho fatto firmare un contratto di 4 anni, ma sul rinnovo anche lui deve esprimersi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche