Chievo, tris di Inglese. Maran: "Farà grandi cose"

Serie A
rolando_maran_getty

Tris del suo attaccante, i gialloblù battono il Sassuolo e balzano al decimo posto. Maran soddisfatto: "Bene così, non era semplice. Abbiamo messo la maturità giusta per portare a casa la vittoria, il Sassuolo aveva perso poco". Infine su Inglese, tripletta per l'attaccante: "Ha un potenziale incredibile"

Lo dice sempre, disco rotto: "Miglioriamoci sempre, alziamo l'asticella". Oppure: "Alziamo il tetto e guardiamo avanti". Non si accontenta mai, Rolando Maran. E neanche il "suo" Chievo. Vittorioso al Mapei Stadium contro il Sassuolo di Di Francesco, 3-1 il risultato finale. Apre Matri - forse nel miglior momento dei gialloblù - chiude Inglese. Un, due, tre. Tripletta storica per l'ex attaccante della Lumezzane, al suo secondo anno in Serie A (già sei reti per lui). Bel Chievo, ora decimo in classifica a 32 punti. E Rolando Maran ha parlato così del suo bomber: "Sono felice per Inglese: lavora ogni giorno al massimo per migliorarsi e gli va dato merito di questo. Se li è andati a cercare questi tre gol, e dopo aver sbagliato un rigore". Continua Maran: "È stato lucido. Per la testa che ha può fare grandi cose". Complimenti importantissimi: "Ha un potenziale incredibile, deve riuscire a trovare quella determinazione a trovare la porta. E' stato lucido nonostante l'errore dal dischetto, ha grandissimi margini di miglioramento".

"Non era semplice" - Col Sassuolo era difficile, i neroverdi sono una squadra ostica. Ma il Chievo ha preparato bene la partita e l'ha spuntata: ""Non era semplice. In settimana a Bologna abbiamo visto che non è sempre facile gestire la superiorità numerica. Abbiamo subito gol su un cross, ma non ci siamo disuniti. Abbiamo cercato di aggirare la loro difesa con pazienza, senza foga. Abbiamo messo la maturità giusta per portare a casa la vittoria, il Sassuolo era la terza squadra che aveva perso meno nel nuovo anno. Quando si vuole migliorare qualcosa per andare a rete ho provato a fare cose diversi e ci siamo riusciti, di volta in volta deciderò il sistema necessario per essere più pericolosi". Ora il Napoli: "Per quanto riguarda l'ingresso della settimana che porta agli azzurri abbiamo cominciato benissimo"

L'amarezza di Di Francesco - L'allenatore del Sassuolo ha parlato così: "Ci sono delle responsabilità nostre, non eravamo in linea sull'azione che ha portato al rigore. Secondo me abbiamo giocato un grande primo tempo, dove siamo andati in vantaggio e abbiamo anche rischiato di raddoppiare. Poi quando ho fatto il cambio abbiamo preso gol subito. Non posso rimproverare i miei giocatori dal punto di vista dell’impegno, ma abbiamo avuto qualche disattenzione di troppo. Nonostante l’inferiorità numerica, la squadra ha creato occasioni da gol. Il Chievo ha fatto la partita che doveva fare, ha approfittato delle nostre disattenzioni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche