Atalanta, Gasperini: "Crotone non è rassegnato"

Serie A
gasperini_getty

"La squadra di Nicola verrà a Bergamo alla ricerca di punti salvezza ma per noi quella di domani è una bella occasione per proseguire il nostro cammino" ha detto l’allenatore nerazzurro alla vigilia del match contro i calabresi

A poco più di ventiquattro ore dalla partita contro il Crotone, l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini si è presentato nella classica conferenza stampa della vigilia accompagnato dal preparatore atletico nerazzurro Domenico Borelli. I due così hanno fatto il punto sulla condizione della squadra che si avvicina al match di domani - con fischio d’inizio alle ore 18 - con l’obiettivo di proseguire il loro momento magico e di inseguire ancora l’Europa, che ora è più di un sogno. Le prime parole sono state quelle del tecnico.

Così Gasperini -
"Non dobbiamo pensare a una partita semplice, anzi - ha detto Gasperini - mi aspetto una gara molto difficile perché troveremo un Crotone tutt'altro che rassegnato che verrà a Bergamo alla ricerca di punti salvezza. Ma per noi quella di domani è una bella occasione per proseguire il nostro cammino verso gli obiettivi che io, la squadra e la società abbiamo fissato per il termine della stagione. Dovremo essere bravi ad attaccare con buona tecnica e lucidità la squadra di Nicola e poi dovremo stare attenti a non concedere ai rossoblù le ripartenze. E naturalmente sarà importante far valere il nostro fattore campo. La classifica? Non ci carichiamo di responsabilità eccessive ma vogliamo giocarcela al meglio".

Il preparatore atletico Borelli - Quella dello stadio Atleti Azzurri d’Italia sarà poi un sfida speciale per Borelli, ora all’Atalanta ma nato a Crotone e con un passato proprio nel club rossoblù. "Sicuramente l'emozione ci sarà - ha detto lui stesso, presente al fianco di Gasperini - ma poi sparirà una volta iniziata la partita. Per me sarà un piacere rivedere e incontrare di nuovo molte persone con cui ho condiviso bei momenti della mia carriera. Per quanto riguarda la forma della squadra nerazzurra posso dire che stiamo bene e che a gennaio si è registrata una crescita dal punto di vista fisico e il nostro obiettivo è quello di mantenere questo livello fino alla fine dell’annata in corso".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche