Genoa, Mandorlini: "Pandev non convocato"

Serie A
Andrea Mandorlini, allenatore del Genoa
genoa_presentazione_mandorlini

"Quella di lasciare fuori il macedone è una scelta della società, condivisa da me e dalla squadra - ha detto l'allenatore - Izzo capitano? Chiederò a Burdisso, Lamanna gioca. Non pensiamo al derby, l'Empoli sta bene e noi dobbiamo essere umili e fare del sacrificio e dell'umiltà caratteristiche importanti"

A una settimana dall’esordio contro il Bologna, Andrea Mandorlini è pronto a tornare in campo con il suo Genoa per affrontare l’Empoli. I rossoblù continuano a cercare la vittoria che manca da fine novembre e contro il ragazzi di Martusciello i rossoblù proveranno a portare a casa i tre punti anche per migliorare il morale dell’ambiente a una settimana dal derby contro la Sampdoria. Nella conferenza stampa della vigilia così l’allenatore della squadra ligure ha presentato la sfida ai toscani: "Pandev non ci sarà - ha iniziato dicendo l’allenatore, tornando così sull’episodio avvenuto al momento della sostituzione contro il Bologna - è una scelta della società, condivisa da me e dalla squadra. Molto semplice".

Izzo capitano? -
"Per quanto riguarda Izzo non è facile essere sereni e tranquilli, penso che il ragazzo debba trovare la serenità nella sua famiglia, nella squadra e nella concentrazione prima della partita. Per noi è un giocatore importante, il momento non è facile però insieme lo aiuteremo. Armando domani parte dall'inizio, è consapevole di tutto però sta bene. I tifosi lo vorrebbero capitano? Bella idea, domani fa anche 100 partite. La fascia è di Burdisso però chissà, vediamo. Lo chiederò a Nicolas. Sono contento del fatto che al Castellani ci saranno tanti nostri tifosi, lo sarei di più se la partita avesse un esito positivo per noi. Per noi il nostro pubblico è importante".

Sull'avversario e su Lamanna - "L’Empoli è una squadra che sta bene. Noi dobbiamo essere umili e fare del sacrificio e dell'umiltà caratteristiche importanti. Lamanna? I tifosi sono con lui e mi fa piacere, per questo si meritano un risultato positivo. Un portiere non ha un compagno di recupero, ma lo vedo sereno. Il titolare è lui e gioca lui. Stiamo sempre lavorando in diverse situazioni di gioco, in questo momento qui mi piacerebbe dare continuità senza fare troppi cambi. Va detto che Ntcham mi sta stupendo sempre di più. Credo che se avessimo trovato prima il pareggio col Bologna magari avremmo potuto vincere. La squadra ha creato tante opportunità. Comunque ho grande considerazione di lui, sta bene e sono molto contento, è un ragazzo giovane".

Sul derby che si avvicina -
"Ora conosco un po’ meglio il gruppo, i ragazzi poi pian piano cominciano a seguire alcune situazioni. Non pensiamo al derby, adesso credo che il nostro obiettivo sia solo l'Empoli. Poi da lunedì mattina penseremo alla Samp. Ora non abbiamo neanche la possibilità di pensare alla stracittadina, quando arriverà il momento ci penseremo e saremo pronti. Sono contento di essere qui, sono un grande club. Ci sono diverse difficoltà ma è anche bello superarle tutti insieme", ha concluso Mandorlini.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport