Delneri: "Juve, c'è anche l'Udinese. Thereau out"

Serie A
Luigi Delneri, allenatore dell'Udinese (Getty)
luigi_delneri_getty

C'è la Juve per i friulani, queste le parole dell'allenatore bianconero in conferenza stampa: "La squadra ha dimostrato di avere energie e di lottare fino alla fine. Dobbiamo prendere stimolo dalla Lazio, ma anche da altre prestazioni importanti. Vogliamo fare una bella figura"

Chiamasi "momento no". Una crisi che dura da diverso tempo, l'Udinese non riesce ad ingranare. Dopo la sconfitta con la Lazio per 1-0, ora la Juventus alla Dacia Arena. L'Udinese vuole cancellare il momentaccio, queste le parole di Delneri in conferenza stampa pre-gara. 

"Thereau a riposo" - L'obiettivo è ripetere la grande gara di un girone fa: "Esatto, ma la Juve è cresciuta da quella gara. Ha voglia e possibilità di prolungare la sua striscia positiva. Noi dobbiamo scendere in campo per cercare di fare la nostra partita, combattendo con le nostre armi. Sarà una partita fisica, dovremo tenere i ritmi alti. Sul piano della tecnica loro sono un filino più alti di noi (ride). Vogliamo fare la nostra gara con dignità e consapevolezza". Thereau non ci sarà: "Cyril merita grande rispetto, ha sempre dato tutto per i suoi colori. Avrebbe potuto giocare se non ci fosse stato un discorso tra me e lui… ma ci attendono partite più importanti dopo la Juve e ho fatto questa scelta". Che partita sarà? "Dovremo cercare di ripetere ciò che abbiamo fatto a Torino con grinta, voglia e consapevolezza". 

"Juve, ci siamo anche noi" - "L'Udinese ha dimostrato di avere energie e di lottare fino alla fine. Dobbiamo prendere stimolo dalla Lazio, ma anche da altre prestazioni importanti. Come per esempio contro l’Inter. Dobbiamo continuare a migliorare e a credere nelle nostre qualità. In questo momento ciò che ci manca è la finalizzazione". Sui bianconeri: "La Juventus ha qualità in tutti i reparti. Dobbiamo giocare da squadra e con grande equilibrio. Dipende tutto dalla compattezza della squadra. Dobbiamo giocare al massimo della velocitù e della condizione. Dobbiamo avere coraggio, è questa la parola-chiave. Dobbiamo “sgarfare” il doppio. Deve essere una partita dalla quale trarre energia per il futuro. La loro mentalità è che vengono a prenderti e ti mettono sotto pressione cercando di farti sbagliare. Noi dovremo cercare di mantenere il possesso palla dell’andata. Non possiamo pensare di difenderci per 95'. Dobbiamo giocare al massimo per cercare di far loro capire che “ci siamo anche noi”.

"Vogliamo fare bella figura" - Continua Delneri: "Questi periodi fanno parte del calcio. Domani non vogliamo fare, se possiamo, bella figura. Vorremmo portare via anche dei punti". Roma-Napoli potrebbe influire sulla prestazione della Juve? "Non credo. La Juventus guarda poco gli altri, il suo credo è “se vinco tutte le partite vinco il campionato”. Non penso che l’esito del match di oggi possa cambiare qualcosa". Infine: "Juve tra le prime d'Europa? Oltre al Bayern, ci sono il Psg, l’Atletico Madrid… La considero tra le prime quattro. La la Juve ha dalla sua quel tipo atteggiamento vincente. Dimenticano subito una vittoria per cercarne un’altra. La metto comunque tra le squadre che possano vincere il titolo. Complimenti alla Juve quindi? Certo, ma spero di fargliene meno domani sera (sorride, ndr)".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche