Lazio, Inzaghi: "Vogliamo restare tra le prime 4"

Serie A
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio (Getty)
inzaghi_lazio

Altra vittoria per i biancocelesti, in trasferta e dopo il derby di Tim Cup. Questo il commento di Inzaghi: "Bisogna avere fame e c'è stata, continuiamo così". Poi sul battibecco Savic-Keita: "Non è successo niente, poi si sono abbracciati ed è finita lì". Immobile: "Champions? Classifica corta"

E la Lazio va, continua a vincere. Dopo il 2-0 nel derby con la Roma, altrettante reti al Bologna in Serie A, perché l'importante era "continuare ad avere fame". Non abbassare la testa. Lazio quarta in classifica a 53 punti, a -4 dal Napoli e ad uno in più sull'Atalanta. Bel percorso. Doppietta di Immobile e via, queste le parole di Simone Inzaghi su Sky Sport nel post partita. 

"Vogliamo rimanere tra le prime" - "Noi affrontiamo partita dopo partita. Siamo tra le prime quattro-cinque dall’inizio, vogliamo rimanere lì. Sicuramente stiamo crescendo, giochiamo bene, non era semplice vincere qui dopo aver speso molto nel derby. Stasera voglio sottolineare la disponibilità dei ragazzi. Dovevamo giocare 4-3-3, poi alla vigilia avevamo intuito la difesa a 3 del Bologna. Dopo il riscaldamento abbiamo giocato con la difesa a 3, al derby siamo stati bravi”. Tensione Keita-Milinkovic: “Non è successo nulla, per una palla precedente ognuno ha detto la sua, poi si sono abbracciati, è stato un piacere vederli così”.

Bravi ragazzi! +3 @sergej___21 tutto ok tranquilli! 😝😉🤙🏾

Un post condiviso da Keita Balde Diao✔ (@keitabalde14) in data:

Su Pippo - “Stasera avevamo preparato una determinata gara, poi avevo avvertito il Bologna a tre dietro. Mercoledì con la Roma ci eravamo preparati con delle uscite, in fase di possesso e non possesso. Ho la fortuna di avere dei ragazzi disponibili. Con la Roma de Vrij ha fatto il centrale a 3, stasera il centrale di destra. Per un allenatore è un piacere. Sappiamo che contro la Roma abbiamo fatto una grande cosa, poi c’è il ritorno. E stasera serviva ancora fame, li avevo messi in guardia, conosco i miei ragazzi. La spia che mi dice le cose da Bologna? Nessuno, ho visto gli interpreti". Sul centrocampo: "Parolo a volte si vede meno quando non fa gol, ma è importantissimo. Ha grandi letture, un centrocampista che ragiona da attaccante, sa sempre dove finirà la palla. Titolare della Nazionale, poi Milinkovic e Biglia. Sottolineo Murgia, classe ’96, non ha fatto rimpiangere Biglia". I giovani: "Ne ho fatti giocare parecchi, se lo sono sempre meritato. Vincere un derby con Strakosha, Crecco e Murgia che ho cresciuto io, è stato motivo di grande orgoglio". Un pensiero su Pippo, primo col suo Venezia: "Ci sentiamo sempre, speriamo che porti il Venezia in B. Ha avuto l’umiltà di scendere di categoria".

Immobile: "Champions? La classifica è corta" - 16 gol in Serie A, 18 stagionali. Media importante per Ciro Immobile, questo il suo commento ai microfoni di Sky Sport: "Significa tanto questa vittoria, anche per l’ambiente, Si pensava fossimo appagati. Non è il periodo, gli altri davanti che lottano per l’Europa vanno forte. Noi dovevamo risponde stasera". Sogno Champions: "La classifica è più corta, anche la Roma è vicina al Napoli, siamo lì, mancano 11 partite, vogliamo fare bene. Il mio momento? Io sono felice, la squadra mi mette sempre nelle condizioni giuste. Ma conta la vittoria, questo conta, oggi era fondamentale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport