Crotone, Nicola: "Non alziamo bandiera bianca"

Serie A
Davide Nicola, allenatore del Crotone (Getty)
nicola_crotone_GettyImages

Nuova sconfitta per il Crotone, condannato allo scadere da una rete di Kalinic. Davide Nicola però non si arrende: "Potevamo vincere, abbiamo costruito occasioni importanti. La squadra non alzerà bandiera bianca"

Tanta amarezza per una nuova sconfitta arrivata proprio allo scadere, un ko che complica più che mai i piani di rimonta salvezza. Nikola Kalinic condanna il Crotone contro la Fiorentina, formazione calabrese che esce dallo Scida con zero punti e tanti rimpianti. "Quello che principalmente possiamo fare è mettere in campo organizzazione, idee e dare tutto. Una sconfitta si accetta, ma oggi si poteva vincere. Abbiamo costruito quattro-cinque occasioni per portare a casa il risultato ma non ce l'abbiamo fatta", l’analisi di Davide Nicola. L’allenatore del Crotone però ci tiene a precisare come, nonostante la complicatissima situazione di classifica, la sua squadra creda ancora nell’impresa: "Non mancano ormai tante partite ma noi non alziamo bandiera bianca. Non dobbiamo arrenderci mai", le parole di Davide Nicola.

L’analisi di Nicola - Allenatore del Crotone che commenta così la sconfitta con la Fiorentina: "Credo ci manchi qualcosa in termini di qualità. Stiamo probabilmente andando al massimo delle nostre potenzialità, oggi potevamo vincere. Cerchiamo di limare il gap con le altre squadre con altri fattori. Non è solo questione di sfortuna, dobbiamo migliorare", ha concluso Davide Nicola. Che nel corso della conferenza stampa della vigilia ha avuto uno sfogo importante contro le decisioni arbitrali avverse alla sua squadra: "Non serve puntare il dito contro gli arbitri, ma serve dire le cose come stanno in certi momenti. Io sono ancora amareggiato perché se vado a vedere la classifica senza presunti torti arbitrali noi saremmo quart’ultimi. Questo è un dato di fatto e conferma che la differenza che c’è attualmente tra noi e l’Empoli non è reale: è nostro compito, con educazione, far valere le nostre ragioni", le parole dell’allenatore rossoblù.

Il commento del DG Vrenna – Duro sfogo per quello che in casa Crotone considerano come l’ennesimo torto arbitrale subito dalla squadra, nel post gara il dg della formazione calabrese Raffaele Vrenna commenta così la sconfitta con la Fiorentina: "Non siamo cattivi come le altre squadre che sicuramente hanno più esperienza di noi e giocatori di spessore diverso. Noi però giochiamo ogni partita con una palla attaccata al piede: il rigore che non ci è stato assegnato oggi è scandaloso. Il metro di giudizio è sempre differente tra noi e le altre squadre, io chiedo solo che il Crotone venga rispettato come tutti gli altri club: siamo una società piccola, ma non è giusto che siamo così penalizzati".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport