Palermo, Baccaglini: "Salvezza? Si può fare"

Serie A

Il presidente del Palermo Paul Baccaglini crede nella salvezza della sua squadra: "Bisogna girare la chiave e accendere il motore". Poi sul rapporto tra i calciatori rosanero e la Nazionale: "Abbiamo dei giovani che saranno il futuro dell’Italia"

Una salvezza difficile, ma non impossibile, questione di numeri: -7 punti dall’Empoli quartultimo e uno scontro diretto all’ultima giornata di campionato al Barbera proprio contro la formazione allenata da Martusciello. "Dobbiamo crederci: lo dobbiamo alla città e ai nostri tifosi. E’ vero, non abbiamo approfittato delle opportunità del calendario, ma si tratta di girare la chiave e accendere il motore. Chi lo fa delle ultime quattro ha la salvezza a portata di mano. E noi cercheremo di farlo già contro il Cagliari, speriamo di far partire subito il motore", le parole del presidente rosanero Baccaglini a Sky Sport 24. Sfida, quella contro la formazione rossoblù di Rastelli, assolutamente da non fallire dunque: ogni passo falso da qui in avanti potrebbe risultare infatti decisivo. Dal campo alla trattativa che lo ha portato a diventare presidente del Palermo, Baccaglini affronta così l’argomento: "Questo passaggio societario ha rappresentato una novità accolta da tanti con entusiasmo e da altri con scetticismo. Quando, passo dopo passo, arriveranno le conferme che fugheranno ogni dubbio, l'effetto sarà ampliato e tutte le iniziative si lanceranno in maniera diversa. Il mistero fa parte del gioco, è un grande traino e Palermo sta vivendo una grande visibilità. Questo è un bene per chi, come me, crede nel brand del club", le parole di Baccaglini.

Palermo e la Nazionale - Presidente del Palermo che si dichiara entusiasta della passione e degli attestati di stima ricevuti dai tifosi rosanero: "Metto il calore dei palermitani al primo posto, la gente già mi sta ringraziando pur non avendo fatto nulla, sento il peso della responsabilità e non mi aspettavo un entusiasmo così puro e genuino, soprattutto dai ragazzi incontrati ieri al carcere minorile", ha concluso Baccaglini. Immancabile un passaggio sulla grande tradizione dei calciatori rosanero in Nazionale: "Nel 2006 il Palermo ha dato ben cinque campioni del mondo alla Nazionale e adesso non ce n’è neanche uno? Noi conosciamo il valore del settore giovanile del Palermo e vogliamo continuare a investire su questo settore. Vi svelo una cosa: ho già individuato degli elementi che abbiamo al Palermo e che faranno le fortune della Nazionale Italiana del futuro. Chi sono questi ragazzi a cui mi riferisco? Intanto Lo Faso e Pezzella, ma poi ho avuto la possibilità di chiacchierare con i dirigenti del settore giovanile e mi sono accorto che c’è un movimento importante. Il settore giovanile sarà un punto fermo del Palermo del futuro", ha concluso Baccaglini.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport