Lazio, tornano i Nazionali: de Vrij si allena

Serie A
Stefan de Vrij, difensore della Lazio (Getty)
stefan_de_vrij_getty

Simone Inzaghi può contare nuovamente su tutta la rosa, anche sul centrale olandese e su Jordan Lukaku, di nuovo in gruppo dopo l'infortunio muscolare della settimana scorsa. Sempre out Marchetti, quasi fuori per Sassuolo

La Lazio corre veloce. Per di più, coi suoi "Nazionali" di rientro dagli impegni. Eh sì, perché Simone Inzaghi può nuovamente contare sui suoi "big": da Immobile a Parolo, fino a Lulic. Dopo le uscite con le proprie selezioni, infatti, sono tornati alla base per preparare al meglio la prossima sfida col Sassuolo (in programma sabato alle 18). Partita decisiva ai fini dell'Europa. Novità? Un paio: Stefan de Vrij e Jordan Lukaku si allenano in gruppo; cambi di direzione ed esercizi col pallone per l'olandese, sgambata a parte per il terzino belga, reduce dall'infortunio muscolare rimediato all'inizio della settimana scorsa. Entrambi puntano il Sassuolo. Tra gli assenti c'è sempre Federico Marchetti, ormai fermo dal 13 febbraio (data della gara in casa contro il Milan) per un problema al menisco. Da lì, più nulla. Con Thomas Strakosha titolare sia con la Lazio che con la Nazionale albanese, fresco d'esordio nella gara con l'Italia. 

Dubbio de Vrij - Inzaghi, cosa scegli? Le condizioni del centrale olandese chiamano "Inzaghino" a prendere una decisione sull'impiego dell'ex Feyenoord. Rischiarlo col Sassuolo? Preservarlo? Una serie di domande, in quanto martedì prossimo c'è la sfida di Tim Cup contro la Roma. Inzaghi, quindi, dovrà decidere se impiegare de Vrij contro il Sassuolo oppure lasciarlo a riposo, salvo poi averlo a disposizione contro i giallorossi. Durante la seduta di giovedì e nella rifinitura pre-partita di venerdì verranno testate le condizioni dell'olandese. In caso di forfait, pronto Wallace, che affiancherà Hoedt nella linea difensiva biancoceleste. Giorni decisivi.

Lulic: "Albania? L'importante è aver vinto" - Gol e assist per Senad Lulic, bella prestazione. In occasione dell'amichevole vinta per 2-0 contro l'Albania, l'esterno bosniaco ha commentato così il risultato: "La cosa più importante è stata il risultato. Abbiamo vinto, è questo quello che conta. È stato un buon test in vista della Grecia. Abbiamo provato tanti giocatori giovani e devo fare i complimenti a tutti coloro che sono scesi in campo. Hanno dimostrato di avere delle buone qualità e che possiamo affidarci a loro in futuro”. Infine ha concluso così: “Bisogna essere sempre attenti, anche quando si è un vantaggio per 2-0. Si può rischiare che gli avversari riaprano la partita, cosa che è accaduta nel finale, ma l'importante è aver vinto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport