Pasalic rimedia a un autogol, pari Milan a Pescara

Serie A

Frenata dei rossoneri nella corsa all'Europa: la squadra di Montella in svantaggio per una papera di Donnarumma su un retropassaggio di Paletta, pari firmato dal croato

Il Milan cercava una vittoria essenziale per tenere l'andatura di Lazio (che non accenna a fermarsi) e Atalanta, e per mettere pressione all'Inter attesa dal posticipo con la Sampdoria. Missione non riuscita, i rossoneri tornano da Pescara con un solo punto dopo essere passati in svantaggio per un autorete clamorosa di Paletta propiziata da un liscio di Donnarumma a cui rimedia Pasalic. Succede tutto nel primo tempo. Nella ripresa il Milan non riesce a scardinare la difesa del Pescara, che si è ben comportata per tutta la partita. Stop nella rincorsa del Milan alla zona Europa, i rossoneri non possono permettersi altri passi falsi.

Primo tempo, papera Donnarumma poi rimedia Pasalic - Il Pescara non è per niente intimorito dal blasone dell’avversario, scende in campo con coraggio e prova a impostare una partita d’attacco. Al 12’ un retropassaggio troppo potente di Paletta e il liscio di Donnarumma costruiscono il rocambolesco gol del vantaggio per gli abruzzesi. E’ il Pescara a essere di nuovo pericoloso al 24’. Il Milan si fa trovare scoperto sulla ripartenza della squadra di Zeman, il cross di Coulibaly rasoterra viene intercettato prima che diventi disponibile agli attaccanti avversari.

E’ un Milan senza idee. Nonostante nell’ultima parte del primo tempo i rossoneri si stazionino stabilmente nella metà campo del Pescara, faticano a creare occasioni. A pochi minuti dal fischio dell’intervallo, Bacca fa partire il contropiede, serve Deulofeu che penetra in area e tira. Sulla respinta del portiere Bacca serve in qualche modo Pasalic che mette in rete la palla del pareggio.

Secondo tempo, assedio Milan - Anche nella ripresa il Milan non appare troppo brillante. Il predominio territoriale c’è sempre ma a scarseggiare sono sempre le idee quando i rossoneri arrivano nella zona calda del campo.  All’56’ il Milan riece a trovare un varco: pericolosissimo l’assist di Bacca per la conclusione di Sosa, e destro potente che termina a pochissimi centimetri dal palo. Il buon comportamento in fase difensiva del Pescara convince e costringe il Milan a fare attenzione alle ripartenze della squadra di Zeman. Solo pochi minuti dopo l’occasione di Sosa, una punizione calciata da Bovo con un destro potente viene deviata in angolo da Pasalic. Montella ci prova inserendo Lapadula per Bacca e Locatelli per Sosa.

Nelle fasi finali della partita le squadre si allungano, il risultato resta apertissimo. All'80' Fiorillo salva due volte in pochi secondi: prima su un cross velenoso di Pasalic dalla sinistra, poi sulla conclusione di Lapadula sulla respinta. E' il Milan ad andare più vicino al gol. Ci va a un soffio a cinque minuti dalla fine quando un colpo di testa di Romagnoli si infrange sul palo.

Nei minuti finali è un vero e proprio assedio del Milan. Ancora una grossa chance per Lapadula da distanza ravvicinata, ma Campagnaro devia in modo decisivo.

I più letti