Genoa, Preziosi: "Toccato il fondo un'altra volta"

Serie A
Enrico Preziosi, presidente del Genoa, solo in tribuna dopo il novantesimo (Getty)

Il presidente: "Buona fortuna a chi verrà dopo di me, gli ultrà sono il male del club. Mandorlini non rischia affatto, ho fatto una scelta e la mantengo. Questa è la stessa squadra che ha battuto la Juve, voglio vedere miglioramenti altrimenti i giocatori passeranno il resto della stagione in ritiro"

Il Genoa perde ancora, in un clima di contestazione i rossoblù confermano i problemi mostrati nelle ultime gare e vengono sconfitta anche da un’ottima Atalanta. 0-5 il risultato finale, terza sconfitta consecutiva per la formazione ligure dopo quelle contro Samp e Milan. L’espulsione di Pinilla costringe i ragazzi di Andrea Mandorlini a giocare in inferiorità numerica buona parte del secondo tempo e nemmeno i cambi dell’allenatore riescono a migliorare la situazione. Resta così ferma a 29 punti in classifica la squadra rossoblù, intercettato in tribuna al termine della gara il presidente Enrico Preziosi ha parlato così del risultato, del momento e della pesante contestazione che ha coinvolto tutti.

"Accontenteremo i tifosi" -
"Vedo quello che hanno scritto i tifosi e sento quello che hanno detto per tutta la gara - ha detto - questa è un'espressione della loro insoddisfazione e io la rispetto ma mi fanno arrabbiare gli insulti personali alla famiglia. Abbiamo toccato il fondo anche oggi. Questa è la nostra situazione e se i genoani ci vogliono lontano dal club li accontenteremo; faremo quello che dobbiamo fare perché quello che hanno scritto. Non vogliono Preziosi, bene. Verrà qualcun altro e buona fortuna a lui; io continuo ad andare avanti ma vedrò di accontentare i tifosi".

Nessun cambio in panchina - E ancora, ai microfoni di Sky Sport: "Mandorlini non rischia affatto, ho fatto una scelta e la mantengo. Questa è la stessa squadra che ha battuto la Juve, ai tifosi dico che invece di contestare dovrebbero portare delle soluzioni. Io non posso lasciare la squadra senza compratori, che portino loro qualcuno perché io ne ho piene le scatole degli ultrà, di quelli che protestano e poi mi chiamano di nascosto di notte per incontrarmi. Io tempo per incontrare certa gente non ce l'ho, il mio tempo è prezioso e io faccio quello che posso fare per il bene della società. Fischiare ogni sbaglio fatto in campo? Bene, se questa è la genoanità ne prendo atto. Gli ultrà sono il male del Genoa".

Possibile ritiro - "Due mesi possono essere corti ma anche lunghissimi, voglio vedere miglioramenti e non vuol dire vincerle tutte, ma cambiare atteggiamento in campo. Altrimenti i giocatori passeranno il resto del tempo in ritiro, cosa alla quale non credo ma se serve per dare un senso al campionato è giusto farlo. Do alla squadra una settimana di tempo per dimostrarmi di mettere tutto in campo; se lo vedrò in allenamento in settimana e poi alla domenica con l'Udinese allora andrà bene, altrimenti andranno tutti in ritiro per due mesi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport